Pippo Fava, il giornalista ucciso dalla mafia perché diceva la verità

Pippo Fava, il giornalista ucciso dalla mafia perché diceva la verità


Intellettuale poliedrico e direttore del periodico catanese ‘I Siciliani’, Pippo Fava morì freddato da cinque pallottole mentre lasciava la redazione, la vigilia dell’Epifania del 1984, a catania. Il suo giornale aveva pubblicato un’inchiesta bomba sulla collusione tra imprenditoria e mafia sotto il segno del clan Santapaola.
Continua a leggere


Intellettuale poliedrico e direttore del periodico catanese ‘I Siciliani’, Pippo Fava morì freddato da cinque pallottole mentre lasciava la redazione, la vigilia dell’Epifania del 1984, a catania. Il suo giornale aveva pubblicato un’inchiesta bomba sulla collusione tra imprenditoria e mafia sotto il segno del clan Santapaola.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here