Lazio, servito il tris al Sassuolo. Protagonisti Milinkovic e Immobile

Terza vittoria consecutiva per la Lazio di Simone Inzaghi. Al Mapei Stadium decidono la doppietta di Milinkovic-Savic e il gol di Immobile. E non mancano le polemiche

In vista della sfida contro il Milan, Simone Inzaghi opta per un po’ di turn over contro il Sassuolo di Iachini e decide di dare fiducia a Luiz Felipe, Lukaku, Marusic e Murgia, tutti schierati dal primo minuto.

I padroni di casa partono bene e cercano di sfondare in avanti, ma a squadra ospite non si lascia sorprendere, respinge i colpi e poi trova immediatamente il gol del vantaggio con un gran tiro da fuori area di Milinkovic-Savic che, servito da Felipe Anderson, piazza un sinistro a giro sul quale Consigli non può nulla. Il Sassuolo tenta la reazione, la Lazio fa girare il pallone e si rende pericolosa con le accelerazioni di Felipe Anderson e Milinkovic-Savic. Tutto procede normalmente fino al 27′ quando i biancocelesti protestano a causa di un tocco di mano di Peluso che Manganiello non sanziona finché non viene richiamato dal VAR. Una volta rivisto il replay, l’arbitro torna sulla sua decisione e concede un rigore che fa scaldare gli animi al Mapei Stadium. Ciro Immobile non sbaglia dal dischetto, porta la Lazio al raddoppio e segna il suo 23esimo gol stagionale. Pochi minuti dopo Babacar ha l’occasione per accorciare le distanze: Luiz Felipe alza a campanile un pallone e anticipa Strakosha, l’attaccante neroverde ruba il pallone al portiere albanese, ma non inquadra lo specchio della porta. Da lì al fischio della fine del primo tempo la squadra capitolina non rischia mai.

Nessun cambio alla ripresa del gioco per i due allenatori, ma l’inizio del secondo tempo è sicuramente in discesa per la Lazio, che dopo appena 2′ cala il tris con il solito Milinkovic-Savic, bravo a deviare il cross di Felipe Anderson e a siglare così la doppietta personale. Non mancano poi le polemiche nella seconda frazione di gioco: la partita, infatti, sin dal rigore assegnato nel primo tempo, appare più nervosa e al 52′ è Berardi, sempre dopo intervento del VAR, ad essere espulso a causa di un’entrata in netto ritardo ai danni di Radu. Il Sassuolo va comunque alla ricerca del gol che possa riaprire la gara e al 57′ si rende pericoloso con il tiro a incrociare di Adjapong, costretto a vedere la deviazione decisiva di Strakosha e il successivo intervento di Wallace. Al 61′ anche Marusic si vede sventolare in faccia il cartellino rosso e questo a causa di un fallo di reazione del montenegrino che colpisce con il braccio Rogerio, a sua volta ammonito per la strattonata riservata al giocatore laziale. Poche le emozioni fino al triplice fischio: i padroni di casa appena ristabilita la parità numerica si lanciano in attacco, ma senza creare problemi agli avversari, bravi a gestire le forze e a portare a casa un risultato importante.

Formazioni ufficiali e tabellino della gara

Serie A TIM, 26^ Giornata

Domenica 25 febbraio 2018, ore 15:00

Mapei Stadium di Reggio Emilia

Sassuolo-Lazio 0-3

Marcatori: 7′, 47′ Milinkovic (L), 31′ rig. Immobile (L)

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Adjapong, Acerbi, Peluso, Rogerio; Missiroli, Magnanelli (85′ Sensi), Mazzitelli; Berardi, Babacar, Politano (70′ Ragusa). A disp. Pegolo, Marson, Lemos, Dell’Orco, Duncan, Biondini, Frattesi, Cassata, Pierini. All. Giuseppe Iachini

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, Luiz Felipe, Radu; Marusic, Murgia, Leiva (60′ Parolo), Milinkovic, Lukaku (60′ Lulic); Felipe Anderson, Immobile (81′ Nani).  A disp. Guerrieri, Vargic, Patric, Basta, Bastos, Caceres, de Vrij, Luis Alberto, Caicedo.  All. Simone Inzaghi

ARBITRO: Manganiello (sez. Pinerolo).
Ass: Bindoni-Posado.
IV: Rapuano.
VAR: Calvarese.
AVAR: Di Liberatore.

Ammoniti: 20′ Berardi (S), 28′ Leiva (L), 35′ Wallace (L), 45+1′ Lukaku (L), 45+3′ Missiroli (S), 62′ Rogerio (S)

Espulsi: 54′ Berardi (S), 62′ Marusic (L)

Recupero: 3’pt; 4′ st.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here