La fine dell’assedio di Roma il 12 marzo 538

Era il 12 marzo 538 quando finì l’assedio di Roma che vide contrapporsi i bizantini agli ostrogoti. Durò un intero anno la guerra che mise in evidenza le grandi doti del generale Belisario, capace di sconfiggere gli avversari nonostante l’inferiorità numerica dei soldati a disposizione.

Oltre trentamila gli ostrogoti giunti alle porte di Roma per conquistare la città, ma Belisario giocò d’astuzia e per impedire loro l’entrata fece costruire un muro per impedire l’accesso attraverso gli acquedotti, fece serrare le porte o controllò in prima persona Salaria e Pinciana, costruì mulini ad acqua per provvedere alle necessità del popolo, che fin dai primi giorni subì i disagi causati dalla guerra.

I romani cercarono di evitare il più a lungo possibile scontro in campo aperto e riuscirono a far sì che gli ostrogoti non prendessero mai il controllo dell’assedio da loro progettato. Alla fine le parti stabilirono una tregua di tre mesi, ma gli ostrogoti a poco più di un anno dall’inizio della battaglia decisero di ritirarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here