Perché è importante fare beneficenza e come farlo in totale sicurezza

Quando si dice che fare beneficenza può cambiare in meglio la vita di una persona, non si fa retorica: al contrario, si allude alle tantissime opportunità che possono essere regalate alle persone che versano in crisi o che sono malate. La beneficenza, poi, fa bene anche a chi dona: non sono pochi gli studi scientifici che dimostrano quanto questo gesto possa far sentire meglio una persona, e aumentare il suo benessere psicologico. Purtroppo, non mancano le occasioni per poter fare una donazione o per poter aiutare gli individui che ci circondano: dalle malattie rare fino ad arrivare alle catastrofi naturali, sono mille le circostanze che possono richiedere un nostro intervento benefico. Senza poi considerare altre occasioni come il sostegno alle zone colpite dalle guerre e i paesi del terzo mondo: il tutto a un costo per noi irrisorio.

Perché è importante fare beneficenza?

Sono tantissimi i motivi per i quali è importante fare beneficenza: anche in questo caso, non si tratta di una buona notizia, viste le difficoltà che colpiscono una larga fetta della popolazione. Ad esempio, le donazioni permettono alle associazioni specializzate di supportare gli oltre 24.000 individui che muoiono di fame. Per non parlare, poi, delle tante malattie rare che imperversano anche in Italia. Donare, dunque, significa intervenire nel concreto per sostenere tutti gli enti e le Onlus che si attivano, ogni giorno, per prestare aiuto a questi individui sfortunati. Un esempio virtuoso di questo sistema sono associazioni senza scopo di lucro come ad esempio la Lega del Filo d’Oro che, grazie ai suoi centri per bambini disabili, aiuta i bimbi sordociechi a integrarsi nel tessuto sociale e ad imparare i linguaggi necessari per ovviare alle loro disabilità pluri-sensoriali. È bene sottolineare che questi interventi, a noi, costano solo pochi spiccioli ma possono fare una grandissima differenza.

Come effettuare una donazione in sicurezza?

Le persone che non donano, spesso, non scelgono di farlo per una mancanza di sensibilità o per problemi economici, ma molto spesso per paura delle truffe. In effetti è importantissimo imparare a riconoscere quali sono gli enti affidabili, così da dare un contributo solo alle associazioni che ne faranno un buon uso. Come effettuare una donazione in sicurezza, quindi? Intanto controllando online la lista fornita da “Io Dono Sicuro”: un vero e proprio database che raccoglie tutte le Onlus certificate in Italia, e che garantisce per la loro correttezza. Un altro sistema è verificare sempre il bilancio economico di queste società no profit: dovrebbe trovarsi online, dovrebbe essere aperto a tutti e raggiungibile direttamente dai siti delle associazioni. Altri consigli utili per scampare ai tanti raggiri che macchiano questo settore? Informarsi sempre, visitando il sito ufficiale dell’associazione, per capire esattamente di quali progetti si occupa. L’ultima dritta è questa: potreste donare usando una applicazione per smartphone come Donapp.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here