Polizia Locale: interventi di lotta al degrado dal Centro Storico alla Montagnola

Diverse aree della città sono state battute a tappeto, nel corso della settimana, dalla Polizia Locale di Roma Capitale,  Pics ( Pronto intervento centro storico), ai fini del ripristino del decoro urbano.
Nella zona di Fontana di Trevi sono stati effettuati numerosi sequestri di articoli contraffatti e merci varie (abbigliamento, ombrelli…) vendute abusivamente. Le violazioni riscontrate sono state anche di carattere penale, per la vendita di borse con marchi contraffatti. Durante i controlli in via delle Muratte, diversi venditori abusivi sono stati fermati per identificazione.
Le operazioni si sono estese anche in aree al di fuori del Centro Storico, in particolare nella zona Montagnola. In via Francesco Acri  gli agenti hanno effettuato assidui controlli che hanno portato al sequestro e alla rimozione di oltre 5 metri cubi di articoli di abbigliamento, libri, cosmetici, oggetti e ciarpame vario, proveniente in parte dall’attività di rovistaggio nei cassonetti dei rifiuti. Altri 3 metri cubi di ciarpame sono stati rinvenuti e rimossi in via Pico della Mirandola.
Sequestri hanno riguardato  anche l’area di Porta Maggiore, con 2 metri cubi di masserizie rimosse, tra cui pc, supporti informatici, elettrodomestici, abbigliamento e scarpe.
Con l’ausilio di personale AMA, tutta la merce è stata conferita in discarica per la successiva distruzione.
Controlli anche nelle aree intorno alle Mura Aureliane. Più precisamente, nella zona di via Carlo Felice sono stati rimossi due metri cubi di ciarpame. Nel tratto di via Casilina, da Piazzale Labicano allo svincolo per la Tangenziale Est, gli agenti sono intervenuti, dopo lo sgombero effettuato la settimana scorsa,  per una nuova bonifica dell’area, con il supporto tecnico di operatori e mezzi Ama. Rimosso l’insediamento costituito da alcune baracche improvvisate, costruite con materiale vario. I giacigli e rifiuti accumulati vicino all’insediamento sono stati conferiti in discarica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here