Voci da Gaza: “Un cecchino ha giustiziato mio figlio 14enne, ma che colpa aveva?”

Voci da Gaza: “Un cecchino ha giustiziato mio figlio 14enne, ma che colpa aveva?”


Reham, una ragazzina di 14 anni, nei suoi incubi vede il padre morire. Due genitori si interrogano quale colpa avesse il figlio per meritare di essere ucciso da un cecchino. Mentre Sima, una bimba di 2 anni e mezzo, chiede perché il papà, uscito a lavorare nei campi, non torni più a casa. Sono le testimonianze dei parenti dei palestinesi uccisi o feriti durante le proteste a Gaza. Dal 30 marzo, l’esercito israeliano ha ucciso 100 civili che protestavano per chiedere il ritorno dei profughi espulsi nel 1948.
Continua a leggere


Reham, una ragazzina di 14 anni, nei suoi incubi vede il padre morire. Due genitori si interrogano quale colpa avesse il figlio per meritare di essere ucciso da un cecchino. Mentre Sima, una bimba di 2 anni e mezzo, chiede perché il papà, uscito a lavorare nei campi, non torni più a casa. Sono le testimonianze dei parenti dei palestinesi uccisi o feriti durante le proteste a Gaza. Dal 30 marzo, l’esercito israeliano ha ucciso 100 civili che protestavano per chiedere il ritorno dei profughi espulsi nel 1948.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here