Essere Young Signorino ora si può con un filtro su Facebook

2018-06-19T16:48:58+00:00

filtro su Facebook

ROMA – “Love everybody”, “Kiss me”, “Sex sex sex”. Sono solo alcune delle scritte che ricoprono il volto di Young Signorino. Poi un bacio, un cerotto, un coltello. Tatuaggi su tatuaggi che sono diventati tratto distintivo del trapper. Una provocazione che Signorino, al secolo Paolo Caputo, ha portato avanti per distinguersi dagli altri artisti in giro. Ora questi tatuaggi sono diventati un filtro su Facebook. Chiunque può provare l’effetto tatoo sul proprio volto.

A crearlo Damiano Gui, classe 1987 di Padova. Il ragazzo, specializzato in ambito digitale, ha avuto l’idea per gioco ma il filtro, nel giro di pochi giorni, è diventato virale. Accedendo a questo LINK, si viene reindirizzati alla fotocamera di Facebook per vedere la propria faccia trasformata. 

Neanche i vip hanno resistito al filtro. A provarlo anche Nicola Savino e Federico Russo. Su Instagram, all’hastag #YoungSignorino, è possibile vedere gli scatti di tutti quelli che hanno provato a essere il discusso trapper. 

Fonte: Dire.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here