Tivoli, petizione contro il caro autostrade

Roma, 10 gennaio- Il comitato Tivoli liberatutti prende parola contro il rincaro dei pedaggi autostradali, in vigore dal 1 gennaio, invitando tutti a sottoscrivere la petizione on line. Il comitato denuncia che i rincari sull’A24 e sull’A25 sono i più alti della Penisola, senza nessuna agevolazione per studenti e lavoratori che sono co0stretti a percorrere la strada in questione per entrare a Roma. «Con il decreto 486 sono stati nuovamente innalzati i costi dei pedaggi autostradali nazionali – denuncia Tivoli liberatutti – In particolare l’aumento dell’ otto per cento per la Strada dei Parchi Spa, quella dell’A24 e dell’ A25, è il più caro di tutta la Penisola, Questa strada è fondamentale per noi in quanto è l’unica che garantisce l’accesso a Roma dal nostro territorio. Inoltre al rincaro non è corrisposto un miglioramento del servizio, per esempio i tempi di percorrenza non sono variati. Noi chiediamo alla Regione Lazio, al Comune di Roma e ai Comuni della Valle dell’Aniene di fare ricorso al Tar contro i rincari e di portare avanti queste due proposte: concordare con la società autostradale un abbonamento per i lavoratori e gli studenti che quotidianamente devono percorrere queste tratte. Richiedere la realizzazione di una corsia preferenziale riservata ai mezzi pubblici ».

Per firmare la petizione:  http://goo.gl/PWvIS2

di Elisa Bianchini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here