Torino, tre molotov contro il senatore pro-Tav Esposito


Roma, 13 gennaio- Un risveglio davvero esplosivo per il senatore Pd Esposito, che questa mattina ha trovato fuori casa tre bottiglie molotov con un biglietto intimidatorio. Il senatore democratico Esposito, vice Presidente della commissione trasporti, è da anni impegnato nella battaglia a favore della Torino-Lione e più volte si è scontrato con il movimento No TAv. In questo caso l’atto intimidatorio non è stato rivendicato, ma la Digos già pensa ad un collegamento con le ale più estreme e dure dietro alle sigle No Tav. «Torna in prefettura altrimenti farai bum bum ora che non c’è più il procuratore Caselli a proteggerti » questa è la frase di minacce lasciata accanto alle bottiglie molotov. Gli investigatori sono già all’opera, sentendo testimoni e vagliando le riprese delle telecamere in zona, per arrivare agli autori del gesto. Da indiscrezioni, sembra anche che nel biglietto fossero presenti minacce ad altri esponenti politici, egualmente a favore della Torino-Lione. Inoltre si faceva riferimento anche ad un incontro avuto da Esposito, il che dimostra che il senatore potrebbe essere anche seguito. Unanime la vicinanza e il sostegno dalle amministrazioni di Torino e dagli esponenti nazionali del Pd. Anche il sindacato di polizia Siap ha dichiarato la propria vicinanza al senatore per le continue minacce a cui è soggetto.

di Elisa Bianchini


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here