Torta a forma di escrementi per la cliente che non paga

Roma, 15 gennaio- In Nuova Zelanda una festa di fidanzamento si trasforma in una tragica vergogna, a causa della torta. Una ragazza di 24 anni aveva ricevuto un buono per una torta nella pasticceria Harris, dovendo già dei soldi al negozio, il buono le viene ridotto, passando da 30 a 10 euro. La giovane però imperterrita aveva insistito perchè quel buono bastasse per la sua torta di fidanzamento, con cui voleva fare una sorpresa al suo ragazzo. La pasticceria, infastidita dal comportamento della cliente e dall’assenza di indicazioni precise sul tipo di torta desiderata, si è presa una forte rivincita. La torta tanto sperata è arrivata a destinazione in tempo per la festa di fidanzamento e al costo di 10 euro, ma con un aspetto spaventoso. Una torta a forma di escrementi, con un bigliettino ( a scanso di equivoci) che recitava “Mangia la m….”. Fortissima l’irritazione della famiglia della 24enne che ha denunciato pubblicato la figura vergognosa e lo stato di depressione della figlia, infatti la torta sembra sia stata aperta direttamente durante la festa, di fronte a molti invitati. Anche il sindaco della cittadina è intervenuto, cercando di mantenere un tono neutrale e sottolineando sicuramente la volontà di compiere un scherzo da parte del negozio. Uno scherzo definito sicuramente di pessimo gusto, visto che, solitamente, ci si aspetta rispetto e cortesia da parte dei commercianti. Dall’altra parte però la pasticceria sotto accusa non fa le sue scuse e non si pente del gesto, accusando la 24enne di aver insultato il loro lavoro, non soltanto per i soldi, ma per le indecisioni continue sulla torta, che li avrebbero costretti ad effettuare più di un dolce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here