Albano, presidente del consiglio fa chiarezza sul gettone di presenza

Roma, 14 febbraio- La seduta del consiglio comunale del 6 febbraio fu disertata nel comune di Albano Laziale e i consiglieri di opposizione presenti avevano dichiarato pubblicamente di voler devolvere i loro gettoni di presenza alle famiglie meno abbienti. In proposito ha risposto oggi il presidente del consiglio comunale si Albano Laziale con un comunicato stampa, dichiarando che in caso di seduta nulla i gettoni di presenza non vengono distribuiti neanche ai presenti. «I Consiglieri comunali di opposizione hanno protocollato una comunicazione di rinuncia al gettone di presenza per la seduta del Consiglio che non si è svolta il giorno 6 febbraio…- si legge nel comunicato- In base a decreti governativi in caso di sedute del Consiglio Comunale dichiarate deserte, il gettone di presenza non va corrisposto, nemmeno ai consiglieri comunali presenti. La logica, che mi sento di condividere totalmente, è basata sull’applicazione della “Spending review”, un processo – lo ricordo – finalizzato a ridurre ogni forma di spreco nella Pubblica Amministrazione. La legge non è soggetta ad interpretazioni, in questo come in altri casi, neanche da parte di chi la omette per mera ricerca di visibilità ».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here