Gianicolo, ucciso in strada. Teneva la musica troppo alta

Roma, 17 febbraio- Alle 2.30 di questa notte due ragazzi sono usciti da un locale del Gianicolo, a Roma, fermandosi in via Garibaldi. Sono scesi dalla macchina, dimenticando lo sportello aperto e lo stereo acceso. Un errore fatale. Un 57 enne, indiano, è uscito dalla roulotte in cui dormiva, imbestialito dalla musica a tutto volume e ha ferito al petto uno dei due ragazzi con un cacciavite, perforandogli il polmone. Il fratello della vittima, con lui in macchina, ha tentato la corsa disperata al Fatebenefratelli, ma ormai non c’è niente da fare. Il giovane è giunto in ospedale in una pozza di sangue, già morto. I sanitari non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso e chiamare il 112. L’indiano è stato immediatamente prelevato e portato in carcere, non aveva lasciato la sua roulotte al Gianicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here