Sochi, staffetta azzurra di bronzo nello short track


Roma, 19 febbraio – E’ arrivata la sesta medaglia per l’Italia: le ragazze dello short track hanno conquistato la medaglia di bronzo nella staffetta 3000 metri. La gara è stata vinta dalla Corea del Sud, secondo posto per il Canada. Con questa medaglia la spedizione azzurra migliora il risultato dell’edizione canadese di Vancouver del 2010: in quella edizione l’Italia si fermò a 5 medaglie, anche se per ora non è arrivato nemmeno un oro.

LA GARA – L’italia si presenta con una Arianna Fontana galvanizzata dalle due medaglie già conquistate nei giorni scorsi. Completano la staffetta azzurra  Lucia Peretti, Martina Valcepina ed Elena Viviani. L’Italia parte bene ma a metà gara sembrano già sfumare le speranze di una medaglia per le azzurre: la Fontana cade nel corso di un cambio, dopo un contatto con una coreana. Nella fase finale la Corea del Sud batte allo sprint la Cina, bissando il successo canadese di quattro anni fa,  mentre proprio le canadesi tagliano il traguardo al terzo posto.

LA SQUALIFICA DELLA CINA – A fine gara le azzurre, giunte quarte, speravano in una squalifica della Corea, dopo il contatto che ha fatto scivolare la Fontana. A sorpresa, invece, i giudici sanzionano la Cina per una irregolarità. L’Italia conquista così la medaglia di bronzo.

RECORD PER LA FONTANA – E’ la medaglia numero 5 conquistata nei giochi invernali per Arianna Fontana, che eguaglia Gabriella Paruzzi e si posiziona al terzo posto degli azzurri più medagliati nelle competizioni olimpiche. Restano le più premiate di sempre Stefania Belmondo e Manuela Di Centa, rispettivamente con 10 e 7 medaglie vinte. Arianna Fontana avrà la possibilità di raggiungere Manuela Di Centa: la 23enne di Sondrio cercherà un risultato storico nella gara dei 100o metri in programma venerdì prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here