Callejon stende una Roma bella ma sprecona


Roma, 9 marzo – La Roma si perde sul più bello e cade al San Paolo di Napoli per 1-0 per quello che è il secondo ko in campionato. A decidere una rete all’81° di Callejon, che sfrutta bene l’occasione per avvicinare i giallorossi a tre punti e a fargli dire addio ai sogni scudetto. La squadra di Garcia gioca bene, sfiora più volte il vantaggio ma rischia ad inizio ripresa proprio sullo spagnolo (bravo De Sanctis a salvare). Ancora una volta paga la poca concretezza in avanti, ma le note positive, nonostante la rabbia ci sono: il gioco (veloce ma anche fisico) e il carattere. E poi rimane il vantaggio, visto che manca ancora la sfida con il Parma. Onore alla squadra di Benitez che ci ha creduto, ma questa Roma ha davvero tutte le carte in regola per arrivare seconda.

Garcia conferma Romagnoli terzino sinistro e ritrova Maicon sulla destra, con Torosidis in panchina. Due mediani, Nainggolan e Strootman, vista la squalifica di De Rossi, Pjanic trequartista alle spalle di Gervinho, con il rilancio di Bastos all’ala sinistra e Florenzi sulla destra. Fuori dunque Destro. Benitez senza Behrami e Jorginho con Inler e Dzemaili a centrocampo e Mertens dal primo minuto. Il tecnico francese della Roma però dopo 10’ deve fare subito a meno di Strootman, che subisce un duro colpo al ginocchio (si teme lungo stop) e deve lasciare il posto a Taddei. Il gioco dei giallorossi però è ottimo: reparti molto uniti, velocità di circolazione della palla e tanto movimento avanti. Infatti le migliori occasioni sono proprio della Roma, con un Gervinho davvero indiavolato. Già al 3’ l’ivoriano ha l’occasione buona di testa, poi al 18’ bella la girata di sinistro dal limite che finisce a lato, ma l’opportunità più ghiotta arriva al 37’ quando a tu per tu con Reina viene fermato proprio dal portiere per due volte. Nel finale però della prima frazione è anche Bastos a chiamare il portiere napoletano all’intervento con un colpo da fuori mandato alto sopra la traversa, prima che De Sanctis salvi invece sul cambio di fronte su tiro a giro di Mertens.

Nella ripresa è subito un buon Napoli che all’8′ sfiora il gol con Callejon, che a tu per tu con De Sanctis si fa ipnotizzare dal portiere giallorosso. Al 13′ Florenzi ha l’occasione buona ma viene murato da Fernandez, poi un minuto dopo è Reina a salire ancora una volta in cattedra salvando un tiro deviato di Maicon. Benitez si gioca le carte Hernique ed Insigne, mentre Garcia butta dentro Ljajic, ma ad essere premiato è lo spagnolo. Al 29′ un cross di esterno destro di Maicon per poco non trova in area Florenzi, che riesce solo a spizzare il pallone da solo in mezzo all’area, mentre i padroni di casa, quando il gioco era ormai nel pallino dei giallorossi, trovano il vantaggio in maniera inaspettata con Callejon, bravo a trovare il sette di testa su cross dalla sinistra di Ghoulam. A nulla serve l’assalto finale dei giallorossi, che sfiorano allo scadere il gol con un tiro a fil di palo di Maicon. Colpo duro per la Roma, che ora dovrà solo pensare a difendere il secondo posto ma che comunque, visto il gioco, può davvero ben sperare per il futuro. A Garcia il compito però di risolvere quella che è una carenza cronica di precisione sotto porta nei momenti chiave.

 

NAPOLI-ROMA 0-0
Napoli (4-2-3-1): Reina 7,5; Maggio 6, Fernandez 6,5, Albiol 6, Ghoulam 6,5; Inler 6,5, Dzemaili 5,5 (16′ st Henrique 6); Callejon 7 (40′ st Pandev sv), Hamsik 5 (27′ st Insigne 6), Mertens 6,5; Higuain 6. A disp.: Colombo, Doblas, Britos, Radosevic, Bariti, Zapata. All.: Benitez 6,5
Roma (4-2-3-1): De Sanctis 7; Maicon 6,5, Benatia 6,5, Castan 6, Romagnoli 5 (40′ st Destro sv); Nainggolan 6,5, Strootman sv (13′ pt Taddei 6); Florenzi 5,5 (30′ st Ljajic sv), Pjanic 6,5, Bastos 6,5; Gervinho 6. A disp.: Skorupski, Lobont, Dodò, Torosidis, Toloi, Mazzitelli, Ricci. All.: Rudi Garcia 6,5
Arbitro: Rocchi
Marcatori: 36′ st Callejon (N)
Ammoniti: Callejon (N), Maicon, Taddei (R)
Espulsi:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here