Di Cataldo, chiesta l’archiviazione per l’accusa di procurato aborto


Roma, 7 marzo- Il cantante Massimo di Cataldo nell’ultimo periodo era più conosciuto per i presunti maltrattamenti nei confronti della sua ex compagna, che per le sue canzoni. Portato in tribunale, doveva rispondere non solo di lesioni personali, ma anche di procurato aborto nella giovane donna. In questo caso però Di Cataldo ha tirato un sospiro di sollievo, infatti la procura di Roma ha chiesto l’archiviazione da quest’ultima accusa. La richiesta è partita dal pm Albamonte, il quale ha seguito la consulenza medico legale secondo cui non ci sarebbe alcun legame fra l’interruzione di gravidanza e i presunti maltrattamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here