Ex dirigente di Equitalia Sud e consulente nel mirino della finanza


Roma, 5 marzo – Arresti in seno ad Equitalia, il gip del tribunale di Roma Pier Luigi Balestrieri dispone gli arresti domiciliari per due ex funzionari della prestigiosa agenzia: Roberto Damassa già dirigente Equitalia e Alberto Marinozzi consulente, accusati di truffa aggravata ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

Secondo quanto riportato da Tmnews, nell’ordinanza di custodia cautelare si leggerebbe che le relazioni “intrattenute” dal Damassa “con soggetti operanti in vario modo nell’ambito e/o a margine di Equitalia” appaiono “preoccupanti” e finalizzate ad “intervenire” sui suoi colleghi, “condizionandone le determinazioni di fini”  vista  anche “la notevole capacità di organizzazione e di pianificazione“. Il Marrozzi stando a quanto emerso, avrebbe dunque corrotto suoi ex colleghi con cospicue somme di denaro per far accogliere all’agenzia, istanze irregolari di rateizzazione di debiti con il fisco presentate dai destinatari di cartelle esattoriali.

L’ex dirigente è inoltre accusato, nella medesima inchiesta, di truffa ai danni dell’INPS verso cui, tramite l’utilizzo di modelli F24 intestati ad una società “fantasma”,  l’uomo avrebbe fatto risultare pagati contributi previdenziali di talune imprese che in realtà non versavano alcunché nelle casse dell’ente.

Le indagini e gli arresti sono stati eseguiti dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza e gli arresti di oggi rappresentano il seguito di un indagine che aveva già portato ad 8 arresti.

Equitalia intanto si è già “costituita parte offesa”, rivendicando rigorosi sistemi ispettivi interni e l’Amministratore delegato Benedetto Mineo dichiara al Tg1: “Questo è un singolo caso che non può inficiare l’attività degli ottomila dipendenti di Equitalia che svolgono quotidianamente e professionalmente un attività al servizio della collettività e dello Stato”.

I contribuenti saranno comunque felici di sapere che secondo quanto affermato da un teste Damassa e Marozzi, quest’ultimo già gestore di una palestra di Guidonia Montecelio,  risulterebbero proprietari di appartamenti in Brasile e hanno passato lì le feste di fine anno nel 2012.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here