Lulic e Keita lanciano la Lazio verso l’Europa


Roma, 16 marzo – La Lazio sbanca il Sant’Elia battendo il Cagliari per 2-0 e si avvicina all’Europa League. Grande partita quella giocata dagli uomini di Edy Reja, che dominano il primo tempo in lungo e in largo per poi colpire al 19′ con Lulic, bravo a sfruttare un inserimento in area su assist di Gonzalez. Padroni di casa rinunciatari e pericolosi soltanto in un paio di occasioni, prima con Cossu al 10′ e poi con Ibarbo al 33′, ma Marchetti c’è sempre. La Lazio ha anche la palla del 2-0 nella prima frazione ma Gonzalez, tradito dal sole, spreca da ottima posizione. Nella ripresa Lopez manda in campo Ibraimi per Cossu, ma il Calgiari sembra sempre bloccato e incapace di dare una vera risposta. Lulic, Keita e Klose mettono ancora paura ad Avramov, ma al 22′ arriva il lampo sardo:  fallo di Biglia su Vecino in area, il rigore è sacrosanto, ma Pinilla angola troppo il tiro e calcia fuori. Gol mangiato, gol subito dice la legge del calcio e anche questa volta mostra tutta la sua veridicità, visto che poco dopo su azione di contropiede è Klose a dare la palla buona a Keita, che raddoppia. Padroni di casa scossi e che perdono poi il capitano Conti per doppia ammonizione. Diverse le occasioni per Keita per il tris ma finisce 2-0 e l’Europa è sempre più vicina.

“Oggi abbiamo fatto un’ottima prestazione, stiamo crescendo – dice ai microfoni di RaiSport il tecnico Edy Reja – Dispiace per la battuta d’arresto in casa con l’Atalanta. Europa Leage? Ce la giocheremo fino alla fine. Keita sta facendo bene, così come il resto della squadra. Male in casa? Con la vicinanza dei tifosi possiamo fare sicuramente meglio, mi auguro di vede tanta gente allo stadio contro il Milan. Siamo migliorati, i centrocampisti si inseriscono spesso, con Ledesma che fa buona guardia davanti alla difesa. La contestazione? Pian piano le cose stanno migliorando, il presidente è disponibile a trovare un dialogo. Il muro contro muro non serve a nessuno”.

“Sono tre punti importanti – il commento di Keita – Venivamo da una sconfitta e oggi siamo scesi in campo cattivi. Abbiamo giocatori di grande tecnica e il successo è molto importante. Dedichiamo questi tre punti ai tifosi e a noi stessi. Noi proviamo a vincere tutte le partite, sia in casa che in trasferta. Se giochiamo sempre come oggi possiamo vincere tante gare. Ti senti titolare? Io lavoro tutti i giorni per provare a essere titolare, voglio aiutare i miei compagni che sono molto bravi e mi aiutano sempre”.

CAGLIARI – LAZIO 0-2
Cagliari (4-3-1-2): Avramov 6,5; Pisano 5, Rossettini 5, Del Fabro 5,5, Dessena 5,5; Ekdal 5 (30′ st Sau sv), Conti 4,5, Vecino 5,5; Cossu 5 (1′ st Ibraimi 5,5); Ibarbo 6, Nenè 5 (13′ st Pinilla 4). A disposizione: Silvestri, Perico, Eriksson, Oikonomou. All.: Lopez 5.
Lazio (4-3-3): Marchetti 6,5; Konko 6,5, Biava 6,5, Novaretti 6,5, Radu 6,5; Gonzalez 7 (36′ st Onazi sv), Ledesma 6,5, Biglia 6; Keita 7,5, Klose 7 (45′ st Mauri sv), Lulic 7 (44′ st Anderson sv). A disposizione: Berisha, Strakosha, Pereirinha, Ciani, Cavanda, Kakuta, Minala, Lombardi. All.: Reja 7.
Arbitro: Irrati
Ammoniti: Rossettini, Pisano, Pinilla (C), Gonzalez, Radu (L)
Espulsi: Conti (C) al 32′ st per doppia ammonizione
Marcatori: 19′ Lulic, 24′ st Keita
Note: al 22′ st Pinilla (C) sbaglia un calcio di rigore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here