Pallanuoto A2M: Roma Vis Nova, vittoria e primato


Roma, 15 marzo – Vittoria importante per la Roma Vis Nova, che nel tredicesimo turno di Serie A2 maschile diviene la nuova capolista del Girone Sud. La squadra giallorossa vince anche a Catania per 13-10 contro la formazione del Muri Antichi e sorpassa il Civitavecchia, frenato sul 13-13 dal Nuoto Catania. Una partita non facile per il sette capitolino, che dopo una partenza ottima ha subito il ritorno dei padroni di casa, ma dopo una fase di sofferenza ha risolto l’incontro solo nel finale.

La partenza della Vis Nova è incredibile: Miskovic apre (0-1), Pappacena raddoppia (0-2), Murro cala il tris (0-3) e Ferraro fa poker, il primo parziale si chiude con un roboante 0-4 dei leoni. La prima, timida reazione dei padroni di casa arriva in avvio di secondo tempo col neo-acquisto Banovac e poi con Carchiolo (2-0, 2-4), ma Pappacena segna ancora e la Vis torna a +3, 2-1 e 2-5. Il Muri Antichi preme: c’è ancora un botta e risposta tra Carchiolo (3-1, 3-5) e Pappacena (3-2 e 3-6), i siciliani accorciano nuovamente le distanze con Scirè (4-2, 4-6) ma i leoni rispondono con Manzo (4-3, 4-7), l’ultima rete del secondo periodo è ancora di Scirè, 5-3 e 5-7 al cambio lato. Il terzo tempo si apre con 2 reti della Roma Vis Nova grazie all’accoppiata Ferraro-Vitola (0-2, 5-9), ma la squadra di Renato Caruso ha una reazione d’orgoglio con la doppietta di Banovac e la rete di Scebba: il terzo parziale è 3-2 Muri Antichi, l’aggregate di 8-9 per la Vis. Le prime battute del quarto tempo sono emozionanti e si giocano punto su punto: apre il pari del Catania che fa 9-9 a firma di Scuderi, Cuccovillo riporta temporaneamente avanti i leoni (9-10) ma il Muri Antichi pareggia ancora con Muncusi in superiorità (10-10). Nel finale di gara la squadra capitolina da fondo alle ultime energie e piazza l’allungo decisivo: Manzo bussa due volte alla porta di Ursino (2-4 e 10-12) e Miskovic fa game over, 2-5 e 10-13 finale. A seguire la palla passerà al Civitavecchia, impegnato nello stesso impianto nel match a seguire col Nuoto Catania. Il resto è storia nota…

“Siamo contentissimi – dice il coach Daniele Ruffelli – Questo primato è frutto di un lavoro partito dalla scorsa estate, penso che sia il regalo più bello che potevamo fare a Cristiano nel momento della sua assenza. Anche oggi abbiamo dato un segnale di forza incredibile. Volevamo partire subito fortissimo per guadagnare un gap di sicurezza e mantenerlo fino a fine gara. Il Muri Antichi poi è riuscito a tornare in partita, ma nonostante il pari del quarto tempo, sul 10-10, il pallino del gioco lo avevamo sempre noi. Con grande calma e maturità, ci siamo fatti trovare pronti nel momento decisivo e abbiamo fatto nostra la partita senza chiudendola senza patemi. Ora ci prepareremo per accogliere il Civitavecchia e confermare questa meritatissima leadership”. E sabato prossimo al Foro Italico sfida al Civitavecchia per l’allungo.

POL. MURI ANTICHI – ROMA VIS NOVA 10-13 (0-4, 5-3, 3-2, 2-4)

Pol. Muri Antichi: Ursino, Carchiolo 2 (1 rig.), Scuderi 1, Banovac 3, Alessi, Dato, Scirè 2, Scebba 1, Zappalà, Indelicato, Sfogliano, Strano, Muscuso 1. All. Caruso.

Roma Vis Nova: Bonito, Pappacena 3, Murro 1, Ferraro 2, Miskovic 2, Spinelli, Innocenzi, Vitola 1, Manzo 3, Priori, Cuccovillo 1, Ferrantino. All. Ciocchetti.

Arbitri: L. Bianco e Luciani

Note: Pappacena (RVN) uscito per limite di falli nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: Muri Antichi 5/11 +1 rig., Roma Vis Nova 5/11.

Spettatori: 200 circa.

Classifica Girone Sud: Roma Vis Nova 34, Civitavecchia 33, CC Ortigia 31, Anteria Telimar 24, President Bologna 22, Nuoto Catania 19, RN Latina 15, RN Salerno 14, Nuoto Roma 14, Muri Antichi 10, RN Cagliari 8, Anzio Nuoto 0.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here