Rugby, Eccellenza: è derby Lazio-Capitolina


Roma, 7 marzo –  E’ aria di derby della palla ovale nella Capitale. Domenica (ore 15) nel campo di Via Flaminia sfida tra la Capitolina e la Ima Lazio Rugby 1927. Tra i bluamaranto e i biancocelesti, reduci dalla sconfitta interna contro Padova (16 – 28), sarà il quarto derby di questa stagione, fra campionato e Trofeo Eccellenza. La Lazio si è aggiudicata tutte e tre le stracittadine: la terza giornata di andata di Eccellenza, disputata all’Acquacetosa lo scorso 5 ottobre, si era conclusa sul 20 a 3 in favore dei biancocelesti. Risultato più rotondo, invece, nel match di andata del Trofeo Eccellenza, giocato sempre al “Giulio Onesti”, con i padroni di casa che si erano imposti per 29 a 6; così come il 7 a 30 dell’altra partita dell’ex Coppa Italia, un 30 a 7 “in trasferta” a via Flaminia.

In casa della Lazio niente da fare per Fabrizio Sepe e Matteo Pietrosanti, ancora fuori per infortunio, mentre sembra aver recuperato Valerio Lo Sasso, che partirà titolare all’ala proprio al posto di Sepe. Confermata per il resto la linea dei trequarti scesa in campo sabato scorso, con l’unico dubbio rappresentato da Gerber, a casa con la febbre ma che sembra comunque pronto a partire titolare. Piccola rivoluzione in prima linea: dal primo minuto Datola, Maregotto e Bolzoni. Recupera Grassotti, out la settimana scorsa, ma partirà dalla in panchina.

“Anche se la Capitolina è ultima non dobbiamo fare l’errore di sottovalutare l’impegno, un derby è sempre un derby. E per giunta giochiamo in casa loro”, ha detto il tecnico Alfredo De Angelis. “Domenica sarà importante mantenere l’attenzione alta per tutti gli ottanta minuti. Contro Padova siamo stati bene in campo per un’ora o poco più: dobbiamo ripartire, quindi, dalle note positive della prestazione di sabato per fare un’altra bella partita e soprattutto per portare a casa il risultato”.

“Stiamo preparando la partita contro la Lazio con grande attenzione” commenta invece il capitano della Capitolina De Michelis. “Vogliamo affrontarla nel modo giusto e se riusciremo non solo a giocare serenamente ma soprattutto se saremo in grado di focalizzare quali sono stati i nostri problemi fino ad oggi, potremo sfruttare al meglio le nostre qualità. Sicuramente i punti di forza bianco celesti sono diversi dai nostri, ma li affronteremo a viso aperto”

Dopo la sconfitta di misura patita a Mogliano contro i Campioni d’Italia, sfida in casa ai Cavalieri Prato per le Fiamme Oro. In casa dei romani si fanno i conti in infermeria con alcuni giocatori che dovranno rimanere forzatamente a riposo, come il tallonatore Giuseppe Cerqua, il numero 8 Mirko Amenta e il centro Daniele Forcucci. “Alla luce di quel che sta accadendo in questi giorni e dalle notizie che arrivano in merito al ritorno in Eccellenza della Benetton – dice il tencico Pasquale Presutti – ci troviamo obbligati, una volta di più, a far punti per consolidare la nostra posizione e renderla tranquilla: le prossime tre partite, compresa quella di domenica, saranno per noi fondamentali. L’ideale sarebbe vincerne almeno due”.

Alcune novità nella formazione cremisi: in prima linea, tra i piloni Fabio Cocivera e Giuseppe di Stefano, farà il suo esordio in campionato dal primo minuto Marco Moscarda. Seconda linea affidata a Luca Mammana e Michele Sutto, mentre in terza i due flanker saranno Matteo Zitelli e Andrea Balsemin. A chiudere il pacchetto di mischia, con il numero 8, un’altra novità: Antonio Marazzi. Cabina di regia nelle mani di Carlo Canna e Nicola Benetti, con la coppia di centri composta da Giuseppe Sapuppo e Giovanni Massaro. Marco Di Massimo e Andrea Bacchetti saranno le due ali che, con Guido Barion in posizione di estremo, comporranno il triangolo allargato.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here