Valentina Giannini morta sulla Cassia, si cercano testimoni dell’incidente


Continuano le indagini sull’incidente sulla Cassia che venerdì 21 marzo ha spezzato la vita di una giovanissima donna, Valentina Giannini e segnato per sempre tre ragazzi. I vigili del XV Municipio, diretti da Donatella Scafati, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente.

Dai primi rilievi sembra che il motorino, un Ktm arancione, su cui viaggiavano Valentina e Lorenzo, alle 15.30, sia stato toccato da una Panda, guidata un diciannovenne romano. Nell’urto la giovane è stata sbalzata dal sellino ed è finita nella carreggiata opposta sulla quale giungeva, a bordo della sua Ducati, Fabrizio che, nel tentativo di evitare il corpo della ragazza, ormai privo di vita, è finito fuori strada, procurandosi fratture multiple. Si cercano testimoni per chiarire la dinamica dell’urto. Intanto il luogo dell’incidente si riempie di gigli bianchi, girasoli, fiori rosa e bigliettini, per ricordare, per non dimenticare lei e i tanti giovani che hanno perso la vita in quel tratto di strada, in quell’incrocio della Cassia con via Pareto.

Roma, 23 marzo


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here