Chiuso alimentari al Pigneto, ritrovo per pregiudicati

Chiuso alimentari al Pigneto, ritrovo per pregiudicati. Il negozio in questione, su cui sono stati apposti i sigilli per i prossimi 15 giorni, si trova in via Macerata. La sospensione della licenza è stata attuata in attuazione dell’articolo 100 del testo Unico sulle Leggi di Pubblica Sicurezza. Il negozio infatti è stato ritenuto nell’ambito dell’indagine sulla movida romana “potenziale pericolo per la sicurezza dei cittadini”. In manette anche sei pusher.

La scoperta è avvenuto durante dei controlli notturni effettuati dai carabinieri fra i quartieri del Pigneto e di San Lorenzo. Nello specifico, le forze dell’ordine hanno arrestato un cittadino senegalese di 32 anni senza fissa dimora, beccato mentre tentava di liberarsi di una busta contenete decine di dosi di marijuana.

I Carabinieri di San Lorenzo, dal canto loro, hanno arrestato due cittadini tunisini di 19 e 25 anni, anche loro senza fissa dimora, beccati in flagrante mentre trattavano la vendita della marijuana in loro possesso. I due nord-africani sono finiti in manette, il cliente invece è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in quanto consumatore di droghe.

I carabinieri del nucleo operativo di piazza Dante hanno arrestato un altro cittadino tunisino di 34 anni e uno marocchino di 30, beccati presso piazzale Tiburtino intenti a cedere delle dosi ad un giovane.

Infine, ancora un cittadino tunisino, stavolta un 58 enne, è stato arrestato presso largo degli Osci, sempre dal nucleo operativo degli uomini dell’Arma di piazza Dante, mentre stava vendendo anche lui dosi di marijuana.

Tutti e sei i pusher, arrestati, saranno giudicati con rito direttissimo.

Roma, 3 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here