Di.Di.Day: solidarietà in pista

IL DI.DI.Day l’ evento organizzato dalla ONLUS per i diversamente abili, per portare in pista chi per qualsiasi motivo non può guidare una moto. Evento molto bello e importante accompagnato finalmente da una giornata di sole primaverile alla quale la cantante/ atleta Annalisa Minetti non ha voluto mancare! «Lo sport fa brillare, e io voglio essere la vostra luce» così ha esordito ieri mattina Annalisa Minetti, al microfono nel paddock di Vallelunga, per poi cantare ” Ho bisogno di te”, la canzone dedicata ad Emanuele Cassani il pilota venuto a mancaredomenica scorsa a Misano per il primo round della Bridgestone Champions Challenge.

La festa è stata patrocinata dalla Federazione italiana Sport Paralimici ipovedenti e ciechi. All’ iniziativa hanno preso parte grossi nomi del panorama a due ruote che non hanno voluto mancare per portare in pista come passeggeri i ragazzi non vedenti, tra cui Michele Fabrizio, Fabio Massei, Letizia Marchetti, Vinocio Bogani, Enrico Zampognini, e la campionessa europea del 2006 Chiara Valentini e tanti altri campioni delle due ruote.

In occasione della giornata di Vallelunga, è stata presentata la Di. Di.Bike una Honda NC7005, primo prototipo di moto adatto a persone ad inferiori paraplegiche. La moto è stata realizzata in collaborazione con Honda Italia e con Handy tech. Tester d’ eccezione è stato Marco Ercole, ragazzo che ha perso entrambe le gambe in un incidente automobilistico, visibilmente emozionato per il suo ritorno in moto.

Il prossimo appuntamento per il Di. Di. Day sarà per il prossimo 11 maggio 2014, sempre sul,circuito di Vallelunga, dove si svolgerà la prima gara internazionale riservata solo ai piloti artolesi o portatori di protesi.

Roma, 23 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here