Frascati Scherma, dominio ai campionati Under 23

I campionati italiani Under 23 di fioretto sono stati “trasformati” in una gara in famiglia. Semplicemente devastante l’impatto degli atleti del Frascati Scherma nella kermesse andata in scena ad Adria, in provincia di Rovigo. Una doppia finale tra tesserati del club tuscolano ha caratterizzato sia la prova maschile che quella femminile. Tra gli uomini sono stati Filippo Guerra e Gabor Nemeth a contendersi il titolo, dopo aver eliminato in due durissime semifinali (entrambe terminate col punteggio di 15-14) rispettivamente Ingargiola (Jesi) e Franco (Fiamme Oro). Nell’atto conclusivo è stato Guerra a spuntarla sull’atleta ungherese ormai “adottato” dal Frascati Scherma: il 15-8 finale testimonia la maggior concentrazione e lucidità del neo campione d’Italia, ma l’argento di Nemeth rimane comunque uno splendido risultato. Anche la prova femminile, come da pronostici, è stata monopolizzata dalle atlete tuscolane: la neo campionessa italiana Under 23 è Camilla Mancini che in finale ha piegato la compagna di sala Francesca Palumbo col punteggio di 15-11. In semifinale la Palumbo aveva battagliato con Rachele Calissi (Fiamme Gialle) spuntandola al termine di un assalto equilibratissimo e molto tattico chiuso sull’11-10, mentre la Mancini non aveva avuto grossi problemi a sbarazzarsi (15-10) dell’atleta della Forestale Stefania Straniero.

Grandissime soddisfazioni individuali, ma non solo: ad Adria si teneva anche la prova a squadre di spada, valida per la permanenza al campionato di serie B1. Il Frascati Scherma si presentava con il team composto da Alice Tozzi, Alessandra Gambarelli e Erica Caponera ed è riuscito a centrare l’obiettivo della salvezza: dopo aver perso la gara d’esordio con Catania (33-26), le tuscolane hanno battuto nettamente Caserta per 45-26, poi hanno ceduto a Napoli (che ha concluso al terzo posto) per 45-29. Nel play out decisivo, di nuovo contro Caserta, le ragazze del responsabile del settore Gino Pacifico non hanno sbagliato, vincendo con un netto 45-25 e rimanendo in serie B1.

Roma, 29 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here