Il mese più inquinato della storia è stato Aprile 2014

Aprile 2014 è stato considerato il mese più inquinato della storia.
Il mese appena finito è stato considerato il mese più inquinato della storia. A dirlo sono i dati riportati dal Climatecentral.Org dopo le misurazioni effettuate dal sito sul vulcano Manua Loa alle Hawaii; per 30 giorni il livello di anidride carbonica è rimasto costantemente sopra le 400 parti per milione(ppm). Questo valore era stato toccato per la prima volta il 9 maggio 2013.
Pieter Tans, scienziato del clima alla National oceanic and atmospheric administration (Noaa) ha dichiarato che a maggio si avrà un incremento fino a 402.5 ppm, per poi scendere durante il periodo estivo. C’è però un rischio concreto: dopo tanti anni di accumulo, i livelli potrebbero non diminuire ma rimanendo sui 400ppm. Come mai nel 2014 si è giunti a questo valore già ad aprile? Spiegano gli studiosi che l’atmosfera attraversa dei periodi ciclici. Il livello di CO2 si innalza in primavera, arriva a un picco a maggio con la fioritura delle piante, per poi riabbassarsi in inverno. Questo perché nei periodi più freddi, grazie alla fotosintesi, le piante riescono e rielaborare l’anidride carbonica e a farla diminuire.

Roma, 30 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here