Nymphomaniac il secondo capitolo arriva nelle sale

Esce oggi nelle sale il secondo capitolo di Nymphomaniac di Lars Von Trier, il sequel, la prosecuzione di un racconto esistanziale, di un intreccio di anime, corpi, respiri e sensazioni immerse in un’atmosfera che coglie la sottile linea di demarcazione che si traccia tra dolore e piacere, perversione ed erotismo.

La storia di un uomo Seligman interpretato da Stellan Skarsgard, che trova in un vicolo una giovane donna, Joe, interpretata da Stacy Martin, ninfomane che si lascia ingabbiare dai clichè di una società borghese che la porterà all’ammansimento dei sensi, allo spegnimento del corpo, a non raggiungere più l’orgasmo.

Una regia quella Di Von Trier che cataloga un’agghiacciante verità, quella di non avere un posto nel mondo. Il regista danese crea un’atmosfera che aleggia tra arte e sensualità, che racconta e descrive il desiderio sessuale partendo dalla ricerca dell’orgasmo perduto passando tra le sinuosità che compongono il mondo dell’eros quanto quello del thanotos. Orge, masochismo, bondage, pedofilia, sadismo queste le componenti del Vol. 2 di Nymphomaniac, più spinto del primo e stavolta vietato ai minoro di 14 anni.

Un film non solo spinto ma anche avvolto da un misticismo alla Von Trier che contrappone Chiesa d’Occidente e Chiesa d’Oriente. Due approcci messi a confronto di cui se ne sottolineano le contraddizioni inaccettabili e che il regista distilla attraverso l’anima della protagonista.

Roma, 24 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here