Rugby, Eccellenza: Lazio, altra impresa con Prato e salvezza raggiunta

Vittoria con bonus e aritmetica certezza di giocare l’Eccellenza anche l’anno prossimo. Impresa della Ima Lazio Rugby, che dopo Viadana batte per 34-17 anche I Cavalieri Prato, vicecampioni d’Italia in carica. Quattro mete segnate a coronamento di una partita perfetta. La partita, molto tirata nella fasi iniziali, si sblocca nel secondo quarto: al 22’ l’apertura dei toscani, Toby Browne, infila tra i pali della Lazio il calcio di punizione del primo vantaggio. La risposta dei padroni di casa però non si fa attendere e dopo l’errore di Nick Civetta, al 25′ arriva la meta con il flanker Ruben Riccioli che concretizza un bel break di Tomas Baeck. Il raddoppio è firmato da Giulio Bisegni dopo una grande iniziativa di Di Giulio. Sul 14 a 3 Prato si sveglia e prima Delnevo e poi Von Grumbkov chiudono la prima frazione con il sorpasso. La Lazio non si lascia intimorire dalla pioggia e dopo soli 90″ del secondo tempo ritorna avanti con Daniele Di Giulio, con il piede di Troy Nathan che tra il 19’ e il 37’ allunga per i biancocelesti. GLi ospiti provano la rimonta ancora una volta, ma la Lazio riesce a mantenere la calma e allo scadere arriva anche la meta di Sepe su assist perfetto di Bisegni.

“Dopo un avvio in sordina siamo riusciti a riprenderci e a rivitalizzare la nostra stagione – il commento di Daniele Di Giulio – Con la vittoria di oggi e con quella di Viadana abbiamo dimostrato che la Lazio è fatta da ottimi giocatori”, ha proseguito il giovane trequarti ala frascatano, “capaci grazie al duro lavoro, all’impegno costante e a un meraviglioso spirito di squadra di trovare la quadratura del cerchio. Queste ultime partite sono servite e serviranno a consolidare il gruppo e a fare morale in vista dell’inizio del prossimo campionato. Potevamo fare di più, è vero, soprattutto ad inizio stagione, ma pur tra mille difficoltà, alla fine, ci siamo ripresi alla grande”.

 

IMA Lazio Rugby 1927 vs Estra I Cavalieri 34 – 17 (14 – 17)

Marcatori: primo tempo: 22’ cp Browne (0-3); 25’ meta Riccioli tr. Nathan (7-3); 28’ meta Bisegni tr. Nathan (14-3); 36’ meta Delnevo tr. Browne (14-10); 45’ meta Von Grumbkov tr. Browne (14-17); secondo tempo: 1’ meta Di Giulio tr. Nathan (21-17); 19’ cp Nathan (24-17); 37’ cp Nathan (27-17); 45’ meta Sepe tr. Nitoglia (34-17).

Lazio: Sepe F.; Di Giulio D. (37’ st Bruni), Bisegni, Nathan, Tartaglia; Gerber, Gentile; Baeck, Ventricelli, Riccioli (44’ st Romagnoli); Civetta, Nitoglia M.; Pepoli (29’ st Vannozzi), Fabiani, Grassotti (33’ st Pietrosanti).

All: De Angelis e Mazzi

Prato: Falsaperla M.; Von Grumbkov, Majstorovic, Manganiello, Lunardi; Browne, Patelli; Cicchinelli, Delnevo, Saccardo; Nifo (28’ st Bernini), Boscolo (37’ st Devodier); Garfagnoli (29’ pt Tenga), Giovanchelli (28’ st Coria Marchetti), Traorè (17’ st Lupetti).

All: Pratichetti.

Arb. Spadoni (Padova)

Note: giornata umida e piovosa, spettatori 800 circa.

MVP: Di Giulio (Lazio)

Calciatori: Browne (Prato) 3 su 3; Nathan (Lazio) 5 su 5; Nitoglia (Lazio) 1 su 1.

Cartellini: nessuno.

Roma, 27 aprile


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here