Trastevere, aggredito con calci e pugni in casa. E’ giallo

Trastevere, aggredito con calci e pugni senza apparente motivo. Colpevole dell’aggressione, un uomo di 45 anni trovato con addosso ancora gli abiti sporchi di sangue. 37 anni, la vittima è stata massacrata di botte all’interno del proprio appartamento. Al momento, è ricoverata presso il Fatebenefratelli.

Le indagine sono state avviate dopo l’analisi delle ferite sul corpo della vittima, con le quali è stato possibile denunciare il 45 enne all’Autorità Giudiziaria per lesioni. Secondo quanto riportato dai medici dell’ospedale dell’Isola Tiberina, infatti, le ferite sul corpo dell’uomo erano incompatibili con una semplice caduta dalle scale, come dichiarato dalla vittima.

Le lesioni, quindi, sono state attribuite all’aggressione subita dall’uomo nella notte del 2 aprile, con i motivi ancora tutti da chiarire.

Dal canto suo, il probabile aggressore è in stato di fermo dopo che sulla sua felpa bianca sono state ritrovate delle tracce ematiche appartenenti alla vittima. Altre tracce sono state rinvenute su alcuni cuscini del salotto,su dei fazzoletti  e sulla gamba di uno sgabello che si trovava in camera da letto. L’uomo è in stato di fermo da ieri, cioè da quando gli uomini coordinati dalla dottoressa Maria Sironi si sono presentati al suo appartamento.

Roma, 3 aprile

 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here