E-42, l’odierno EUR: l’ambizioso progetto fascista iniziò il 22 maggio 1937


Oggi è conosciuto come quartiere EUR, praticamente una città all’interno della città, che ha una storia tutta sua, una storia che comincia quando il suo nome era: E-42. Il nome E-42 proviene da “Esposizione Universale 1942”, l’idea fu presentata a Benito Mussolini da Giuseppe Bottai nel 1935. L’idea fu accolta con entusiasmo. Così il Duce mirava a dimostrare la supremazia dell’Italia Fascista nel mondo. Dopo l’Esposizione Universale di Parigi nel 1937, e di New York nel 1939, il 1942 sarebbe stato l’anno perfetto per inaugurare “la città mussoliniana”, celebrando così il ventennale della Marcia su Roma.

Il nuovo quartiere doveva avere un’identità propria, caratterizzato dall’imponente marmo bianco, quelle nuove architetture dovevano esprimere lo stile dell’epoca, ribattezzato appunto “stile E 42”, figlio dell’anno XX dell’Era Fascista. Mussolini scelse la zona delle Tre Fontane da edificare. La zona era strategica per collegare la “vecchia Roma” con la “nuova Roma” percorrendo Via dell’Impero. Quell’enorme Via principale, oggi chiamata Via Cristoforo Colombo, tagliava in due “la nuova città”. Il progetto era talmente imponente che, la stessa Via, avrebbe concesso a Roma di avere il suo mare: il Mare di Ostia.

L’orientamento per il piano dell’E-42 fu vinto dall’architetto Marcello Piacentini, diventando coordinatore tecnico dell’intera opera coadiuvato dai migliori architetti dell’epoca: Pagano, Piccinato, Vietti, Libera, Minnucci, Guerrini, La Padula, Romano e Moretti. I lavori iniziarono il 22 maggio 1937, all’inizio cominciarono spediti, ma poi con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale subirono una brusca frenata, fino alla sospensione. I lavori ripresero nel 1951, per completare il quartiere che oggi conosciamo: l’EUR.

Il monumento simbolo del quartiere resta il Palazzo della Civiltà Romana, conosciuto anche come il Colosseo Quadrato, definito dal Prof. Giorgio Muratore “l’opera più importante costruita a Roma negli ultimi 100 anni”.

Roma, 22 maggio


1 COMMENTO

  1. […] post E-42, l’odierno EUR: l’ambizioso progetto fascista iniziò il 22 maggio 1937 appartiene a […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here