Bono, leader degli U2, nasce il 10 maggio 1960


Bono, all’anagrafe Paud David Hewson, è nato a Dublino il 10 maggio 1960. Il  soprannome Bono Vox lo deve ad un suo amico, Guggi, che lo chiama così nel periodo in cui suonano nel Lipton Village, gruppo di ragazzi del quartiere.

Entra a far parte degli U2 nel 1976, quando risponde a un volantino lasciato nella bacheca scolastica; il suo intento è quello di presentarsi come chitarrista, ma essondocene già due diventa il cantante. Gli U2 hanno venduto più di 180 milioni di dischi e hanno ha ricevuto il maggior numero di Grammy Awards per un gruppo.

Fin dall’inizio della sua carriera si occupa della questione irlandese e del rispetto dei diritti civili; prende parte personalmente alla protesta contro l’apartheid, legge razziale rimasta in vigore in Sudafrica fino al 1993, alla campagna per l’azzeramento del debito nei Paesi del Terzo mondo e nel 2002 fonda la DATA, organizzazione per la sensibilizzazione nei confronti dei problemi africani, la diffusione dell’AIDS e l’impoverimento sempre crescente dovuto a leggi di mercato che non sono eque.

Grazie al suo impegno viene considerato una delle persone più influenti a livello musicale e viene inserito nella lista dei “100 britannici” della BBC, in cui compaiono personaggi come Churcill, Lady Diana e la Regina Elisabetta II. Nel 2005 riceve la candidatura al Premio Nobel per la pace e nel 2007 la Regina Elisabetta II lo nomina “Cavaliere”. La rivista Rolling Stones lo inserisce al trentaduesimo posto nella lista dei migliori 100 cantanti. One, canzone scritta da lui, è considerata quella dal testo più bello della storia della musica.

https://www.youtube.com/watch?v=aOGYLBDAH7w

Roma, 10 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here