Brasile 2014: cibo scaduto, guai in vista per il resort degli azzurri


Un angolo di paradiso, ma sotto sotto ecco venir fuori i problemi. Parliamo del resort Portobello di Mangaratiba, che sarà il ritiro dell’Italia durante il Mondiale in Brasile. A scoprire i problemi la Procon di Rio de Janeiro, l’associazione governativa per la difesa dei consumatori, che durante un controllo a sorpresa effettuato ieri ha sequestrato circa mezzo quintale di cibo avariato, oltre ad altre irregolarità. Ora il resort ha 15 giorni di tempo per giustificare e sanare le irregolarità ed evitare una multa salata. L’operazione è stata condotta in tutti i ritiri delle nazionali e problemi simili sono stati riscontrati anche nell’hotel che ospiterà l’Inghilterra (il Royal Tulip di Rio), dove erano solo 2 i chili di carne avariata ritrovati.

Ma per quanto riguarda il cibo, l’Italia può stare sicura. Infatti la delegazione azzurra porterà tutto (o quasi) da casa: si parla di almeno 20 tonnellate tra riserve alimentari, materiale sportivo, macchinari e accessori vari. Giusto per intenderci, il triplo rispetto agli inglesi e quasi il doppio rispetto alla Germania.

Roma, 27 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here