Brasile 2014, Coelho contro Ronaldo: “E’ un imbecille”


Una parte del tetto dell’aeroporto di Manaus, inaugurato il 15 gennaio scorso, crolla per le forti piogge e lo scrittore Paulo Coelho accusa tutto il comitato organizzatore. E va all’attacco di uno dei simboli del Brasile: “Ronaldo – ha detto Coelho – è un imbecille perché dice che non è compito dei Mondiali costruire le infrastrutture. Dovrebbe tenere la bocca chiusa”.

Ma continua: “Il contesto è molto teso. È tornata la violenza. Il Paese vuole mostrare un volto che non corrisponde alla verità. C’è una divisone tra il popolo e il governo. Ero nella delegazione ufficiale con Lula, Dunga e Romario quando la Fifa ha scelto il Brasile. Ma sono molto deluso da tutto quello che è accaduto da allora. Avremmo potuto usare il denaro per costruire qualcosa di diverso in un Paese che ha bisogno di tutto: ospedali, scuole, trasporti”.

Roma, 20 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here