Calcio a 5 femminile: Lazio, in Sardegna per il sogno finale


La finalissima scudetto passa da Sinnai. Dopo aver eliminato il Castellana Grotte e l’Az Gold, La Lazio è attesa domenica (PalaGiotto, inizio gara ore 16) dalla squadra sarda per continuare il sogno tricolore. Da una parte il Sinnai delle due nazionali portoghesi Ribeiro e Vieira, ma anche Argento, Mendes e il capitano Guaime; dall’altra le biancocelesti senza Violi, squalificata e Nanà ancora fuori per infortunio.

“Il cuore batterà forte ma solo prima del via”, dice la ex dell’incontro Luciléia. “Ho vissuto momenti bellissimi in Sardegna e ho tanti amici, ma quando sarò in campo penserò solo alla Lazio e a far bene per aiutare la mia squadra”. E sull’assenza di Marcella Violi ha invece parlato il capitano Pamela Presto: “L’assenza di Marcella è pesante perché lei per noi rappresenta un punto fermo di questa squadra garantendo sempre un’ottima solidità difensiva. Nonostante questo abbiamo preparato la partita nel miglior modo possibile, provando nuove soluzioni e concentrandoci sia sulla fase difensiva che offensiva. Sarà una bella partita, giocata da due squadre che meritano di arrivare fino in fondo, per questo ce la giocheremo a viso aperto e speriamo che sarà uno spettacolo. Per quanto riguarda Luciléia non vede l’ora di giocare questa gara. Sarà un’emozione forte per lei tornare da avversaria nella sua vecchia casa dove ha lasciato ricordi indelebili vincendo anche una Coppa Italia. Ma conoscendola so bene che una volta che l’arbitro fischierà l’ìinizio del match penserà solamente a fare bene per la Lazio cercando anche di segnare, far segnare e soprattutto far sognare tutti noi (e scusate il gioco di parole….)”.

Roma, 17 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here