Calcio, Promozione: Torrenova, col Subiaco serve la reazione


Un primo maggio di lavoro. E riscatto. La Promozione del Torrenova aspetta il turno casalingo infrasettimanale contro il Subiaco, scivolato al quinto posto dopo la sconfitta di domenica scorsa contro La Rustica. Anche la squadra di mister Diego Leone arriverà all’appuntamento dopo una sconfitta, quella maturata col Cerreto Laziale per 2-0. «Siamo in un momento di difficoltà per quanto riguarda alcune assenze – dice il tecnico ex Santa Maria delle Mole – E in queste condizioni non è semplice riuscire a dare continuità di risultati: domenica scorsa non avevamo nemmeno iniziato male, anzi l’1-0 con cui gli avversari hanno chiuso il primo tempo non rendeva merito alle diverse occasioni da rete che avevamo creato. Nella ripresa, però, non siamo riusciti a reagire allo svantaggio e quando, a metà frazione, abbiamo subito il 2-0 sugli sviluppi di un corner la partita si è virtualmente chiusa».

Le uniche buone notizie arrivano da due rientri di due atleti reduci da lunghi infortuni: «Nel corso del match ho fatto entrare Conciatori e Colarossi per dare loro qualche minuto e cercare di reinserirli in questo finale di stagione» conferma Leone. Il tecnico del Torrenova, nonostante il momento non semplice, resta convinto delle possibilità della sua squadra di centrare l’obiettivo. «Abbiamo cinque punti di vantaggio sui play out con tre gare ancora da giocare – ricorda Leone – siamo vicini alla salvezza diretta, ma non bisogna abbassare la guardia». Per questo contro il Subiaco, giovedì, servirà un Torrenova “da battaglia”: «Le mie squadre, solitamente, reagiscono sempre con orgoglio e grinta dopo le sconfitte – dice Leone – Mi auguro che succeda lo stesso anche giovedì. Di fronte avremo una squadra forte che spero sia un po’ abbattuta per la sconfitta rimediata domenica scorsa e per una corsa verso i play off che si è complicata. Ma noi dovremo tirare fuori una grande determinazione per riuscire a fare risultato».

Roma, 1 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here