Eusapia Palladino: la spiritista italiana che stregò l’Europa, morì il 16 maggio 1918


Eusapia Palladino fu una medium e spiritista italiana, conosciuta a suo tempo in tutto il mondo, la sua professione era l’esercizio di fenomeni paranormali, morì il 16 maggio 1918, lasciando ancora nel dubbio se tutto fosse un trucco o se c’era veramente qualcosa si soprannaturale.

Eusapia nacque il 21 gennaio 1854 a Minervino Murge, nell’allora Terra di Bari. Nata in una povera famiglia contadina e presto orfana, lasciò la sua terra trasferendosi a Napoli dove trovò occupazione come bambinaia. Proprio lì scoprì il mondo delle sedute spiritiche e del paranormale. Palladino tenne diverse sedute a Milano, dove lì impressionò anche Cesare Lombroso, che nel suo libro “Ricerche sui fenomeni ipnotici e spiritici”, racconterà di quando Eusapia lievitò in alto fino a portarsi al di sopra del tavolo.

La Palladino era convinta dei suoi poteri, e nel 1893 si recò a Varsavia ospite dello psicologo Julian Ochorowicz, egli spiegò che i fenomeni prodotti erano dovuti a un’azione dei fluidi che avveniva a spese dell’energia della medium e degli altri partecipanti alla seduta. Ochorowicz presentò la medium anche allo scrittore Boleslaw Prus, che citò diverse scene avvenute durante le sedute nel suo romanzo “il faraone”. Nel 1905 Palladino conquistò anche Parigi, sotto gli occhi di scienziati, spiritisti e i Premi Nobel Charles Richet, Pierre e Marie Curie.

Proprio Pierre Curie, dopo una seduta scriverà all’amico Gouy: “Abbiamo effettuato una serie di sedute con Eusapia Palladino alla Società per la ricerca sui fenomeni psichici. È stato molto interessante, e davvero i fenomeni cui abbiamo assistito sono apparsi inspiegabili se si volessero considerare trucchi: tavoli sollevati da terra con tutte e quattro le gambe, movimenti di oggetti a distanza, mani che ti pizzicano o accarezzano, apparizioni luminose. Il tutto in un luogo preparato da noi, con pochi spettatori e tutti amici fidati, senza la possibilità della presenza di un complice. L’unico trucco possibile sarebbe quello che potrebbe derivare da una straordinaria abilità di prestidigitazione da parte della medium. Ma come ti spieghi i fenomeni quando uno tiene le sue mani e i suoi piedi e la luce è sufficiente a vedere tutto quanto stia accadendo?”

Se l’Europa impazziva per Eusapia Palladino, l’America restava scettica, anzi, cercava di smascherare alcuni dei fenomeni, svelandone i trucchi. Eusapia però si prese delle rivincite anche nell’altro continente, stregando l’illusionista di fama mondiale Howard Thurston, che impressionato, dichiarò: “Credo che mai prima d’ora nella storia del mondo un illusionista e uno scettico abbiano avuto il privilegio di vedere quello cui io potei assistere. Vidi Eusapia posizionare le mani su quel tavolo che io avevo ispezionato con tanta attenzione. Lo vidi sollevarsi e galleggiare, senza supporti, in aria. E mentre restava là sospeso io mi misi in ginocchio e gli girai intorno, cercando invano una qualche spiegazione naturale. Non ce n’erano. Nessun filo, nessun supporto, niente. Eccetto un qualche potere occulto che andava al di là della mia comprensione. Chiesi ulteriori prove e con sconcertante sollecitudine l’anziana signora si disse d’accordo. Mrs. Thurston teneva fermi i suoi piedi, io le sue braccia, e anche così, per quanto sorvegliata e imprigionata, il tavolo si sollevò di nuovo! Quando infine precipitò nuovamente sul pavimento, davanti ai miei stessi occhi, io ero uno scettico sconfitto. La Palladino mi aveva convinto! Non c’era trucco in quanto mi aveva mostrato…

I poteri di Eusapia andavano affievolendosi col suo invecchiarsi, così negli ultimi anni della sua vita si aprì un piccolo negozio a Napoli, guadagnandosi il necessario. Eusapia se ne andò il 16 maggio 1918, se in Italia è stata un po’ dimenticata, all’estero il suo mito ancora resiste. Come dimostra il libro “Fenomeni medianici”, scritto nel 1907 dal medico e professore Filippo Bottazzi, che effettuò degli esperimenti di fisiologia su Eusapia Palladino, ebbene il libro oggi in Italia è introvabile, mentre in Inghilterra ne è stata pubblicata una traduzione in inglese nel 2011: “Mediumistic Phenomena observed in a series of sessions with Eusapia Palladino”.

02 - Materialização de Espírito

 

Eusapia_Palladino_672-458_resize

Roma, 16 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here