Fregene: due ragazze denunciate per atti osceni in luogo pubblico


Le protagoniste di questa assurda storia sono due ragazze romane di 29 e 34 anni che sono state denunciate per atti osceni in luogo pubblico. La coppia si era concessa una giornata in spiaggia ma visto il vento a un certo punto ha deciso di ripararsi dalle intemperie in un luogo appartato lontano da sguardi indiscreti. Ma le tenerezze scambiate non sono passate inosservate e alcuni passanti hanno chiamato le forze dell’ordine. L’accusa : «aver posto in essere atti esplicitamente sessuali medianti baci e palpeggiamenti in luogo pubblico».

Ha dichiarato l’avvocato delle due ragazze, Gianluca Arrighi,  che ormai segue il caso da più di anno anno: «Innanzi tutto la procura di Roma è territorialmente incompetente e il procedimento avrebbe dovuto essere incardinato presso la procura di Civitavecchia. Per quanto riguarda il merito dei fatti le due ragazze hanno già fornito agli inquirenti la loro versione dell’accaduto. Si erano spostate per ripararsi dal vento e non certo per consumare atti sessuali, a meno che non si vogliano considerare tali, ancora oggi, un bacio e una effusione tra due donne. Adesso attendiamo le ulteriori determinazioni della procura e, se ci sarà un processo, lo affronteremo serenamente e a testa alta».

Roma, 4 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here