Ostia rapina finisce in tragedia, ladro rimasto ucciso


Erano le 10:10 di questa mattina in via Alessandro Piola Caselli, quando due rapinatori hanno fatto incursione nella filiale Monte dei Paschi di Siena di Ostia, collezionando un bottino di quasi 20 mila euro. Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti del commissariato, mentre i rapinatori lasciavano la banca è avvenuta la colluttazione tra uno di questi e la guardia giurata. Nello scontro, degenerato poi in sparatoria, il ladro rimasto ucciso è stato raggiunto da un colpo di pistola che gli avrebbe trafitto braccio e torace. Caduto a terra è stato subito soccorso ma le condizioni erano troppo gravi, l’uomo è morto poco dopo essere giunto all’ospedale Grassi.

Sul luogo della sparatoria sono stati rinvenuti bossoli di diverso calibro che sono ora al vaglio della Scientifica. I banditi erano in coppia ed erano attesi fuori dalla banca da un complice che si trovava all’interno di una Punto blu. Non lontano dall’istituto bancario, al centro dell’incrocio in via Capo Palinuro, è stata ritrovata un’auto simile a quella probabilmente usata dai ladri. Parcheggiato nei pressi del luogo della rapina notato anche un scooter risultato rubato.

In merito all’accaduto Vincenzo Delvicario segretario Savip (sindacato delle guardie giurate),  ha dichiarato: “le rapine e gli assalti ai portavalori a Roma sono in aumento, nonostante i bottini siano meno consistenti per l’attuale normativa che impone di non avere oltre 30mila euro di liquidità. Ma è un fenomeno su cui non va abbassata l’attenzione”. Continua, nel frattempo, il lavoro degli investigatori che stanno cercando di fare chiarezza sulla vicenda e sulle dinamiche dell’accaduto.

Roma, 16 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here