Pallanuoto A2M: Palermo corsaro, addio secondo posto per la Vis Nova


Addio secondo posto nel Girone Sud della A2 per la Roma Vis Nova, che al Foro Italico cede per 13-10 all’Anteria Telimar Palermo. La formazione di Cristiano Ciocchetti, forte della qualificazione aritmetica ai playoff ottenuta sabato scorso con 2 turni d’anticipo, gioca sottotono e merita il ko casalingo.

Gli ospiti sbloccano subito con Zubcic (0-1), poi un rigore sbagliato per parte: prima Briganti ha l’occasione del pari con la massima punizione ma si fa ipnotizzare da Sansone che gli dice di no, poi Bonito fa lo stesso con Di Patti. Arriva il raddoppio del Palermo con Lo Cascio (0-2), Spinelli accorcia per la Vis (1-2) ma la squadra di Quartuccio ha un’accelerata improvvisa con Di Patti che bussa due volte alla porta di Bonito e il primo parziale si chiude con Palermo in vantaggio per 4-1. Nel secondo quarto la reazione d’orgoglio del team di Ciocchetti, a segno con una tripletta di Vitola ed una rete di Miskovic, 4-0 e risultato capovolto coi giallorossi che passano a condurre il gioco per 5-4 al cambio lato. Il terzo periodo si gioca sul filo del sostanziale equilibrio: aprono i leoni con Miskovic (1-0, 6-4), ma prima Lo Cascio risponde (1-1, 6-5) e poi Zubcic trova il pari per Palermo (1-2, 6-6). La Vis torna avanti grazie ad una rete di Innocenzi (2-2, 7-6) e allunga nuovamente sul +2 grazie a Briganti (3-2, 8-6). I siciliani non mollano la presa: accorciano con Galioto (3-3, 8-7), la rete di Cuccovillo illude la Vis (4-3, 9-7), i capitolini subiscono altre 2 reti prima della fine del terzo tempo con Ercolano e Di Patti. E’ perfetta parità, 4-5 e 9-9. In avvio di quarto tempo i leoni accusano un black-out, Palermo non sta certo a guardare e infila Bonito quattro volte di fila ancora con Ercolano, Lo Cascio ed un’altra doppietta di Di Patti, uno 0-4 pesantissimo che taglia le gambe a Innocenzi e compagni. I giallorossi fanno appena in tempo a segnare con Briganti (1-4) che cala il sipario sul match.

“Peccato per oggi – dice il tecnico Cristiano Ciocchetti – Per tre volte siamo stati avanti di due reti, abbiamo continuamente alternato alti e bassi, fatto cose buone e meno buone e alla fine loro sono usciti fuori, forse per errori nostri fatti in fase conclusiva, hanno portato qualche controfuga in più. Avevo chiesto ai ragazzi principalmente l’intensità, ci stiamo preparando per i playoff, la nostra mente è proiettata lì e oggi probabilmente anche questo fatto ci ha un po’ condizionato. Il match di oggi e quello della prossima settimana con il Cagliari sono 2 test match importanti, mi aspetto che la squadra migliori e si ricompatti perché nella seconda parte del Campionato non mi è piaciuta molto da questo punto di vista, dobbiamo ridiventare gruppo e credere in quello che abbiamo fatto tutto l’anno. Prepareremo i ragazzi al meglio, probabilmente incontreremo il Quinto, una squadra ligure, o forse il Trieste. I liguri la pallanuoto la conoscono bene, se affronteremo loro sarà una partita difficile, tra l’altro giocheremo due partite in trasferta su tre. La salita è appena cominciata però siamo preparati a tutto, pronti fisicamente e mentalmente. Dobbiamo solo riorganizzarci”.

“Perdere non è mai bello, oggi siamo partiti un po’ scarichi, deconcentrati – il commento del centroboa Antonio Spinelli – Nell’arco della partita ci siamo ripresi, nel secondo e terzo tempo li abbiamo recuperati, siamo stati anche sopra, poi però alla fine abbiamo ceduto forse perché stiamo anche preparando i play off dopo il matematico accesso ottenuto sabato scorso con la Roma. Sicuramente quella di oggi è stata una partita strana, non da Roma Vis Nova che ci ha sempre distinto nell’arco di questo favoloso Campionato che abbiamo fatto. Guardiamo ai playoff, che sono partite difficili, che esulano da tutte quelle che abbiamo fatto in questo girone. Affronteremo una tra il Quinto e il Trieste, conosciamo bene sia la tradizione pallanuotistica dei primi che la grande qualità dei friulani. Comunque vada per la semifinale ci aspettano due partite intense, da provare a risolvere subito per tentare di raggiungere l’eventuale finale”.

ROMA VIS NOVA-ANTERIA TELIMAR 10-13 (1-4, 4-0, 4-5, 1-4)

Roma Vis Nova: Bonito, D’Urso, Murro, Ferraro, Miskovic 2, Briganti 2, Spinelli 1, Innocenzi 1, Vitola 3, Manzo, Priori, Cuccovillo 1, Serrentino. All. Ciocchetti.

Anteria Telimar: Sansone, Zubcic 2, Galioto 1, Di Patti 5, Andaloro, D’Aleo, Giliberti, Covello, Lo Cascio 3, Raimondo, Ercolano 2, Tuscano, Adelfio. All. Quartuccio.

Arbitri: Pinato e Romolini.

Note: Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 2/5 + 1 rigore fallito da Briganti nel primo tempo (parato) e Telimar 3/8 + 1 rigore fallito da Di Patti nel primo tempo (parato).

Spettatori: 200 circa

Classifica Girone Sud: Civitavecchia 57, CC Ortigia 52, Roma Vis Nova 46, Nuoto Catania 43, Anteria Telimar 42, President Bologna 31, RN Salerno 29, RN Latina 24, Nuoto Roma 23, Muri Antichi 16, RN Cagliari 11, Anzio Nuoto 0.

 

Roma, 18 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here