Rocca Priora calcio, la Juniores Primavera è in finale per il titolo


“Questo gruppo di ragazzi ci sorprende e ci emoziona ogni giorno di più”. Così Mauro Lulli, dirigente responsabile della Juniores Primavera del Rocca Priora, il giorno dopo la vittoria in semifinale della squadra di mister Marcello Belli contro il Villalba, vincitore dell’altro girone della categoria. Al “Brasili” di Borghesiana (Roma), i giovani roccaprioresi (già vincitori del girone e dunque sicuri di un posto nella categoria regionale del prossimo anno) hanno vinto 3-1 al termine di una gara emozionante. “E’ accaduto tutto nel secondo tempo quando siamo andati in vantaggio con Magretti. Sembrava fatta anche perché il Villalba era ridotto in dieci uomini a causa di un’espulsione, invece l’unica pecca di una fantastica partita ci era costata il gol del pari a due minuti dalla fine. I rigori, dunque, parevano cosa certa e invece Di Castro prima e un supergol di Nesta dopo hanno fissato il punteggio sul 3-1 a nostro favore. Hanno fatto tutti una prova superlativa, ma vorrei citare Barone, Nesta, Menichetti e Turchetta, con quest’ultimo che finalmente ha fatto vedere ciò di cui è capace, che hanno davvero trascinato la squadra”.

Una vera sorpresa questa, merito di un bel gruppo: “Non ci sono più parole per descrivere questi ragazzi, basti pensare che in semifinale non avevamo gli squalificati Corsetti e Pilone e che c’era una panchina composta da soli ’97. Io stesso – specifica Lulli – pensavo che la stanchezza di una stagione pesantissima ci avrebbe potuto penalizzare, ma i ragazzi mi hanno smentito e ora so che se la giocheranno anche in finale. A fine gara ho sentito il presidente onorario Marco Amelia che mi ha espresso tutto la sua gioia per questo risultato”. E sabato (orario e sede da stabilire in queste ore) contro la Garbatella ci si gioca il titolo: “Loro partono col 51% di possibilità di farcela – spiega Lulli – perché non hanno vinto il girone e quindi ci tengono a conquistare il titolo di categoria. Noi recupereremo tutto l’organico e dovremo verificare le condizioni di qualche acciaccato. Ma saremo ancora al fianco di questi ragazzi fantastici che ci sanno davvero emozionare”.

Roma, 29 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here