Rugby, Eccellenza: Calvisano, che paura con le Fiamme Oro


Le Fiamme Oro chiudono il campionato di Eccellenza confermando il settimo posto dello scorso anno ma soprattutto chiudono con una prestazione maiuscola contro la capolista, il Cammi Calvisano. Per i cremisi avvio in sofferenza, poi il carattere e la voglia del XV di Presutti sono emersi e il 37-30 finale sta a dimostrare la fatica degli ospiti per avere la meglio. Resta forse un po’ di amaro in bocca per i punti persi dalla piazzola, ma le cinque mete segnate (che portano 2 punti classifica) hanno mostrato una squadra comunque ancora capace di dimostrare la propria forza.

“Questa è una squadra che ha ancora notevoli margini di crescita – ha detto il tecnico Pasquale Presutti – e sono convinto che l’anno prossimo faremo sentire ancora di più la nostra voce. Abbiamo giocato una delle partite migliori dell’anno e, come avevo chiesto ai ragazzi, abbiamo salutato il nostro pubblico con una prestazione degna di nota. Certo, il punteggio finale potrebbe dire il contrario, ma quel che mi interessa è il carattere della nostra squadra. E oggi lo hanno potuto vedere tutti!”.

La cronaca (gentilmente offerta dall’ufficio stampa delle Fiamme Oro Rugby)

I primi venti minuti sono tutti di marca ospite, con il Calvisano che instaura un vero e proprio assalto alla linea di meta cremisi, stazionando stabilmente nella metà campo dei padroni di casa. Alla fine, proprio al 20’, arriva la prima meta con Steyn che trova il varco nelle maglie difensive delle Fiamme e va a segnare. La trasformazione di Haimona porta lo score sullo 0 a 7. Passano solo tre minuti ed arriva la reazione delle Fiamme: al 23’, dopo una serie di pick and go a pochi centimetri dall’area di meta del Calvisano, Laert Naka riesce a schiacciare e porta le Fiamme a due punti dai lombardi: 5-7. Il Calvisano capisce che oggi non avrà vita facile sul sintetico del Gelsomini e sfrutta tutte le occasioni possibili per fare punti. Dal 27’ al 37’ i piedi di Haimona e Griffen (autore di un pregevole drop da oltre 40 metri), portano i giallo neri avanti sul 5 a 16, punteggio con cui si chiude la prima frazione.

Alla ripresa del gioco le Fiamme sembrano entrare in campo più determinate e al 43’ Carlo Canna accorcia le distanze dalla piazzola: 8 a 16. Al 51’ arriva la seconda meta delle Fiamme con Giuseppe Sapuppo che, ricevuto il pallone dopo un’azione alla mano da un lato all’altro del campo, schiaccia oltre la linea e porta i cremisi a tre punti dagli avversari: 13 a 16. La reazione del Calvisano è rabbiosa e nel giro di 10 minuti mette a segno tre mete (57’ Haimona, 61’ Lovotti e 67’ Cavalieri) tutte trasformate da Haimona; e il tabellone dice 13 a 37. Ma le Fiamme di oggi non ci stanno a cedere le armi facilmente e iniziano a macinare gioco mettendo paura ai lombardi. Al 71’ è Simone Marinaro (oggi man of the match) ad aggiungere altri cinque punti (18 a 37), mentre al 74’ Vittorio Marazzi si impossessa del pallone a centrocampo e corre fino alla linea mettendo a segno la meta del 25 a 37, con la trasformazione di Carlo Canna. Ma le emozioni non sono ancora finite: le Fiamme, rimaste in 13 per le espulsioni temporanee di Marco Di Massimo e Giuseppe Sapuppo, hanno ancora fame e allo scadere Carlo Canna deposita il quinto pallone oltre la linea di meta: 30 a 37, punteggio con cui si chiude il match.

FIAMME ORO RUGBY VS CAMMI CALVISANO 30-37 (5-16)

Marcatori
Primo tempo: 20’ m Steyn tr Haimona (0-7), 23’ m Naka (5-7), 27’ cp Haimona (5-10), 29’ cp Haimona (5-13), 37’ drop Griffen (5-16) .
Secondo tempo: 43’ cp Canna (8-16), 51’ m Sapuppo (13-16), 57’ m Haimona tr Haimona (13-23), 61’ m Lovotti tr Haimona (13-30), 67’ m Cavalieri tr Haimona (13-37), 71’ m Marinaro (18-37), 74’ m Marazzi tr Canna (25-37), 80’ m Canna (30-37)

FIAMME ORO RUGBY: Sapuppo, Sepe, Massaro (58’ Di Massimo), Forcucci, Bacchetti (58’ Valcastelli), Canna, Marinaro, Amenta, Marazzi, Balsemin (63’ Favaro), Sutto (66’ Cazzola), Mammana, Pettinari (60’ Di Stefano), Vicerè, Naka
A disposizione non entrati: Gentili, Lombardo, Benetti
All. Presutti

CAMMI CALVISANO: Haimona (72’ Bergamo), De Jager, Vilk (27’ Castello), Chiesa, Visentin (66’ Susio), Griffen, M. Violi, Steyn, Salvetti, Belardo, Beccaris, Cavalieri (67’ Andreotti), Costanzo (45’ Romano), Ferraro (67’ Gavazzi), Scarsini (41’ Lovotti)
A disposizione non entrati: Mbandà
All. Guidi

Arbitro: Liperini (Livorno)
g.d.l.: Schipani (Benevento), Casciello (Napoli)
quarto uomo: Radetich (Napoli)

Cartellini gialli: 72’ Di Massimo (FFOO), 78’ Gavazzi (CAL), 78’ Sapuppo (FFOO)
Man of the match: Simone Marinaro (FFOO)

Calciatori: Fiamme Oro: Canna 2/8 (tr 1/4, cp 2/3); Calvisano: Haimona 6/6 (tr 4/4, cp 2/2), Griffen 1/1 (drop 1/1)
Note: 200 spettatori ca., temperatura gradevole, vento moderato, man of the match premiato dal prefetto Vincenzo Panìco, capo della Segreteria del Dipartimento della pubblica sicurezza.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro 2, Cammi Calvisano 5

 

Roma, 4 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here