Sharks sconfitti a Genzano, inizio in salita nei playoff


Inizio agrodolce per gli Sharks sconfitti a Genzano nei playoff promozione. Nell’andata delle semifinali i monteporziani hanno perso 3-2 sul campo della Libertas Genzano: un risultato che lascia ampi margini per la “remuntada”, ma che suscita anche un pizzico di rammarico per le occasioni mancate. In particolare nel secondo parziale, poi perso ai vantaggi, in cui i biancoblu hanno fallito un set-point, ma anche nel quarto, in cui i ragazzi di Fabrizio Candi sono arrivati fino al 16-13 prima di cedere nel finale.

“Peccato – commenta Andrea Matrigiani – perché se ci fossimo portati sul 2-0 probabilmente saremmo riusciti a portare a casa la vittoria. Ma nel complesso abbiamo offerto una buona prestazione, in un palazzetto “caldissimo”e contro un’ottima squadra, che non ha mai mollato. Di sicuro al ritorno ci sarà da lottare, ma se riusciremo a esprimerci al meglio e a tenere dal punto di vista fisico avremo buone possibilità di ribaltare il risultato e staccare il biglietto per la finalissima”. Dove salvo miracoli ci sarà La Fenice, capace di infliggere un secco 3-0 in trasferta all’Asp Civitavecchia. “Per noi cambia poco, non pensiamo a un possibile avversario –continua Matrigiani – La nostra testa sarà solo in campo, per cercare di battere Genzano e farlo nella maniera più netta e convincente possibile. Nel gruppo c’è tanta fiducia: in campionato, fra le mura amiche, la Libertas non aveva mai perso e noi siamo andati molto vicini al colpaccio. Questo significa che basta un pizzico di convinzione e di lucidità in più per passare il turno”.

Il return match è in programma per sabato prossimo, a partire dalle ore 20, in un “Cristiano Urilli” pronto a esplodere. “I nostri tifosi saranno la nostra arma in più –conclude il libero degli “squali”- ed è anche per loro che dobbiamo andare avanti. Di sicuro sarà uno spettacolo, in campo come sulle tribune. Noi siamo pronti a vendere cara la pelle, abbiamo di fronte un’opportunità unica per tentare il grande salto e non vogliamo lasciarcela scappare”.

Roma, 20 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here