Totti. “Grande stagione, peccato non aver vinto”


Piccola “escursione” nel mondo del tennis per Francesco Totti, oggi, come ogni anno, al Foro Italico per gli Internazionali d’Italia. Partita a paddle con Roberto Mancini ma occasione anche per il capitano giallorosso di rispondere a qualche domanda dei cronisti soprattutto sulla Roma e non solo sulal sua “altra” passione e l’amicizia con Federer: “E’ stata una stagione importante, dove abbiamo battuto tutti i record della società. Sfortunatamente non abbiamo vinto, ma l’importante è aver riportato la Roma in Champions”. Il capitano giallorosso è positivo per il futuro, anche alla luce “del rinnovo di Pjanic, un grande segnale di continuità. I campioni servono alla squadra per un progetto che quest’anno è partito alla grande”.

Totti ha poi parlato di Juve e Milan: “Strano che Conte vince lo scudetto e rischia di non rimanere e che Seedorf possa lasciare il Milan? L’unica cosa che mi stupirebbe è che Garcia lasci la Roma”. Poi una battuta proprio sul tennis: “E’ uno sport che mi diverte e il mio sport del futuro. Il tennis poi è uno sport che mi piace praticare e mi piace anche l’ambiente professionistico. Mi piacciono come si comportanto i campioni del tennis. Roger? E’ il più forte di tutti e un grande esempio di umiltà cui mi ispiro”.

Roma, 12 maggio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here