Asd Frascati Juniores, ko in Coppa Provincia di Roma


Non riesce il colpo alla Juniores dell’Asd Frascati. Ad alzare la Coppa Provincia di Roma il Serpentara Bellegra Olevano, ma il tecnico Fioranelli esalta comunque il gruppo: “L’amarezza c’è stata al termine della partita, a mente fredda però resta solo la soddisfazione per aver disputato una stagione esaltante sotto tutti i punti di vista: siamo arrivati secondi in campionato, finalisti in Coppa e forse abbiamo fatto vedere per valori assoluti di meritare qualcosa in più. Il momento più bello? La vittoria col Garbatella, abbiamo fatto sei gol a una formazione che non aveva mai perso ed è stato lì che abbiamo capito le nostre potenzialità, la forza del nostro gruppo. Il momento più brutto, invece, è stato il ritorno contro la Totti Soccer alla ripresa dopo la sosta natalizia: avevamo alcune assenze, avevamo un po’ perso il ritmo. Quella sconfitta ci ha tagliato le gambe e creato il solco, ma non abbiamo mai mollato. Mai. E il merito è di questi ragazzi. Eccezionali, non a caso è stato l’unico anno che ho terminato con tutto il gruppo. Abbiamo fatto tante cene, siamo stati spesso tutti insieme, abbiamo condiviso gioie e dolori, abbiamo scherzato e ci siamo presi in giro, sempre nel massimo rispetto dei ruoli. E’ stato ed è un gruppo fantastico, credo che sarà difficile allenarne un altro così unito. Mi auguro di averne uno più forte, ma ci sarà da lavorare parecchio”.

Il prossimo anno mister Fioranelli sarà atteso da una sfida affascinante: “Con la Juniores Regionale, sempre a Frascati. Partiamo con 5 allievi di quest’anno, più tre fuori quota. Il resto della rosa dobbiamo sceglierlo, il 27 giugno ci sarà un raduno per i ‘96 e i ‘97 per cercare di completare una squadra che vorrei il più possibile competitiva per l’alta classifica. Frascati merita piazzamenti importanti e merita di avere squadre nei Regionali e nell’Elite. Bisognerà essere organizzati, saper lottare, trovare i giocatori giusti. La base è buona, ma sarà importante non perdere lo spirito di quest’anno”.

Roma, 18 giugno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here