Campionati Europei di Ginnastica Ritmica, al via la 30esima edizione a Baku


Domani prenderà ufficialmente il via la 30esima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Ritmica. La manifestazione, che torna in Azerbaijan per la terza volta, dopo le rassegne continentali del 2007 e del 2009 è stata presentata questa mattina in una conferenza stampa, alla presenza del Presidente dell’Union Européenne de Gymnastique, il francese George Guelzec, del Vice Presidente della Federazione azera Altay Hasanov e di Haide Bruneder, Presidente del Comitato Tecnico UEG dei piccoli attrezzi. Le Farfalle di Emanuela Maccarani, vice campionesse del mondo in carica, saranno impegnate nel Concorso Generale dalle 14.55 alle 17.45 (Diretta Rai Sport 2 e in streaming sul canale eurovision.digotel.com/ueg/index.html). Sofia LODI (Brixia Brescia), Marta PAGNINI e Andreea STEFANESCU (Aeronautica Militare), Camilla PATRIARCA (S.Giorgio’79 Desio), Valeria SCHIAVI (Aurora Fano) e Alessia MAURELLI (Estense Putinati Ferrara) scenderanno in pedana – poco prima delle rivali storiche della Russia – con le 3 palle e i 2 nastri, l’esercizio montato sulle note di Du Hast dal secondo album dei Rammstein, mixate con Animals del produttore discografico olandese Martin Garrix. Due minuti e 29 secondi di energia pura in attesa di rivederle in azione al secondo ingresso, quello con le 10 clavette, con la base classica del Requiem di Verdi. La classifica all-around derivata dalla somma dei due punteggi determinerà la nuova squadra regina del Vecchio Continente. Nella precedente edizione, a Nizhny Novgorod, in Russia nel 2012, si imposero le padrone di casa, seguite dalla Bielorussia e dalle nostre azzurre, che poi conquisteranno anche un bronzo con i nastri e i cerchi. Al mattino, invece, è prevista la prima parte del Concorso per Nazioni juniores, valevole anche come qualificazione giovanile per le finali di specialità individuali, che si terranno domenica 15, insieme a quelle delle squadre senior (Diretta Rai Sport 2 dalle 11.30 alle 13.35). Le italiane, all’esordio assoluto in questo genere di competizione, sono inserite nel Gruppo C e partiranno alle 11.45 (ora italiana) con Maria VILUCCHI (F. Petrarca Arezzo) e Letizia CICCONCELLI (Fabriano) impegnate alla palla. Terminata la rotazione toccherà poi di nuovo alla Vilucchi e a Ginevra Fiore PARRINI (Etruria Prato) con il cerchio. Sabato, dalle 8.50, sarà la volta di Arianna MALAVASI (S.Giorgio’79 Desio) e della Cicconcelli al nastro, per concludere con la Parrini e ancora la Malavasi alle clavette. Il Team Junior guidato dalle tecniche Elena Aliprandi, Kristina Ghiurova, Irene Leti e Olga Tishina proverà a migliorare l’ottava piazza ottenuta dall’Italbaby due anni fa. Ma il grande spettacolo del sabato è rappresentato dalla sfida finale delle migliori 20 individualiste senior che avevano ottenuto l’ammissione a Vienna nel 2013. Tra di loro, assenti le italiane, spicca il nome della campionessa iridata Yana Kudryavtseva che dopo aver conquistato lo scorso anno a Kiev il titolo mondiale che fu dell’olimpionica Evgenia Kanaeva proverà a succederle anche in campo europeo. Per riuscirvi però dovrà superare la concorrenza della connazionale Margarita Mamun e dell’ucraina Anna Rizatdinova, con un occhio particolare alle outsider, la bielorussa Melitina Staniouta e all’idolo di casa, l’azera Marina Durunda (Diretta Rai Sport 2 dalle 16.30 alle 18.30).

Roma, 12 giugno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here