Ghana, spuntano accuse di combine


Una pesantissima accusa di combine si abbatte sul Ghana, attualmente impegnato nel Mondiale brasiliano. Secondo il quotidiano inglese ‘Telegraph’, il presidente della Federcalcio ghanese Kwesi Nyantakyi avrebbe accettato, in cambio di una ingente somma di denaro di truccare delle amichevoli. Alcuni reporter sotto false spoglie di emissari di una società di investimenti, hanno condotto un’inchiesta – corredata da video – e incastrato i responsabili.

Gli emissari, seguendo il racconto del tabloid britannico, si sono recati a Miami per incontrare Nyantakyi e proporre un “contratto di fixing” per l’ ingente somma di 170 mila dollari. Tutto ciò  sarebbe stato possibile grazie all’intermediazione dell’agente Fifa Christopher Forsythe e del dirigente della federcalcio ghanese Obed Nketiah. L’inchiesta, condotta dal ‘Telegraph’ con il programma ‘Dispatches’ di Channel 4, è stata filmata per intero. Dopo la messa in onda del video, la Federazione ghanese ha smentito qualsiasi ipotesi di combine e denunciato Forsythe e Nketiah.

Nella vicenda non rientrano comunque  in alcun modo le gare del Mondiale fin qui disputate da Boateng e compagni, la sconfitta per 2-1 con gli Usa e il 2-2 con la Germania, e che ora si giocheranno le residue speranze di qualificazione nell’ ultimo match contro il Portogallo.

Roma, 23 giugno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here