Mondiali 2014, vince l’Argentina. Battuta la Bosnia di Pjanić


Partita giocata alla pari dalla Bosnia, capace di mettere in difficoltà la tenuta difensiva bianco-celeste. Ma è l’Argentina a passare subito in vantaggio grazie a una punizione di Messi che mette al centro un pallone insidioso che, compito della deviazione di Kolasinac (autorete) finisce in rete. Ma la Bosnia non ci sta e reagisce subito, grazie all’occasione di Misimovis, che mette, con un gran lancio, solo davanti la porta Hajrovic; bravo Romero a sventare il tutto con un’ottima uscita. Sul finire del primo tempo ancora i bosniaci su calcio d’angolo restano pericolosi stavolta con Lulic che fa esplodere un poderoso colpo di testa costringendo Romero a salvare la propria porta con una gran parata. Nel secondo tempo la partita non cambia, la Bosnia cerca il pareggio in tutti i modi e gli argentini ripartono in contropiede con Messi e Aguero. E proprio al 65′ Messi segna la rete del 2-0 con un garn sinistro a limite dell’area. La Bosnia continua a fare la propria partita  e trova la rete all’84’ con Ibisevic, su assist di Lulic, che s’infila alle spalle di Fernandez e batte Romero in uscita; ma ormai la partita è finita. Comunque da sottolineare la prestazione gagliarda dei bosniaci che non si sono fatti intimidire dalle qualità tecniche e tattiche dei bianco-celeste.

Roma, 16 giugno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here