Anziano travolto nella galleria metro, a giudizio ex amministratore Atac


E’ stato dilaniato da un treno in transito, dopo aver percorso qualche metro lungo un  camminamento interno a quella galleria della Stazione metropolitana di Cornelia. Questa è la fine drammatica di un ottantacinquenne romano, finito per errore nel posto sbagliato e nel momento sbagliato. Gli indagati di tale tragedia sono Maurizio Basile e Pietro Spirito, rispettivamente ex amministratore Atac e direttore centrale operazioni della stessa azienda. Entrambi sono stati rinviati a giudizio davanti al giudice della settima sezione penale del Tribunale di Piazzale Clodio. I due, accusati di omicidio colposo, non hanno assicurato adeguatamente la sicurezza nel luogo dell’incidente, senza considerare il rischio di un eventuale accesso ai tunnel da parte di persone non autorizzate. La tragedia è accaduta nel maggio 2011, quando la vittima viene ripresa per l’ultima volta dalle telecamere della stazione di Cornelia. L’uomo, per il quale si era anche pensato al suicidio, era in attesa del treno e camminava senza dare particolari segnali. Percorso il marciapiede, l’uomo avrebbe superato il limite consentito al pubblico e, non trovando sbarramenti, è entrato in una delle gallerie. Proseguendo per qualche metro la sua camminata, ad un certo punto si sarebbe trovato in un posto poco illuminato e, disorientato dal buio, avrebbe perso l’equilibrio. Travolto da un mezzo di passaggio in quel momento, sarebbe poi stato ritrovato senza vita dopo 24 ore che era scomparso. I due imputati sono accusati di non aver preso misure adeguate: nello specifico, nel luogo dell’incidente era assente un cancelletto da installarsi a fine banchina, che avrebbe evitato il sorgere della tragedia.

Roma, 5 luglio


1 COMMENTO

  1. […] post Anziano travolto nella galleria metro, a giudizio ex amministratore Atac appartiene a […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here