Beauty and the Beast episodi 3 e 4, la parola ai fan


Roma, 11 luglio 2014 – Continua la messa in onda degli episodi di Beauty and the Beast, su Rai Due. Ieri sera ancora due: “Bugiardo” e “Frammenti dal passato”. Già dalla scorsa settimana abbiamo voluto intraprendere un percorso inedito, lasciando la parola ai fan che seguono assiduamente la serie fin dalla prima stagione. Di seguito troverete nuove interessanti osservazioni, che saranno utili anche a chi segue per la prima volta Beauty and the Beast – oramai nota sui social network come BATB. Vi ricordiamo che Beauty and the Beast viene trasmesso su Rai Due, ogni giovedì, in prima serata e che, cliccando qui, potrete seguire anche tutte le notizie sulla prima stagione. Buona lettura.

Abbiamo visto Catherine ritrovare il suo Vincent la scorsa settimana. L’abbiamo vista cercare di riprendere la storia lì dove la Muirfield, con il rapimento e l’amnesia indotta di Vincent, l’aveva troncata. Sappiamo che proprio quando sembrava sulla buona strada per riallacciare le fila di ciò che c’era stato, Vincent, sentendosi pressato e non ricordando, aveva perso il controllo spintonandola. Pertanto la Catherine che seguiamo in “Bugiardo”, il primo episodio andato in onda questa seconda settimana di BATB su Raidue, è una ragazza che non si fida. Non ha fiducia di ciò che Vincent è diventato, di come si comporta con lei. Nonostante ciò Cat sa che la responsabilità del cambiamento non può essere attribuita a lui, e complotta con Gabe e Tess per riuscire a stanare chi dall’ombra lo manovra. L’episodio corre via dinamico e denso di azione; Gabe e Tess, JT, Heather, giocano il loro ruolo al fianco di Catherine, spettatori sia di quella che è la sua fragilità emotiva, che del suo continuo sforzo razionale per metterla a tacere. Perché Cat si sente ancora profondamente legata a Vincent, e ogni attimo spera che lui sia quello di un tempo – dolcissima l’espressione che ha al telefono quando per un momento crede davvero che lui abbia ricordato l’appuntamento in piscina. La ferita ricevuta la costringe però a non lasciarsi andare, a simulare un coinvolgimento solo per portare avanti l’indagine. Povera Catherine: il pensiero di Vincent le tocca ancora le corde più profonde dell’anima. Razionalmente assume un atteggiamento distaccato: di fronte a lui simula interesse solo ai fini dell’indagine, mentre interiormente freme sempre per il suo uomo, quello che strenuamente spera riemerga dal “buio” dell’amnesia. Quanto a Vincent, ci toccano nel profondo la sofferenza sincera con cui racconta a JT l’accaduto, così come la gioia con cui ringrazia Cat della seconda occasione concessagli, quando la trova nella casa sull’acqua.

Ecco allora che la dinamica dell’episodio ruota tutta intorno alla fiducia, che si concede sempre emotivamente, mai razionalmente, e a come la capacità di fidarci condizioni i nostri rapporti. Catherine, nonostante il desiderio contrario, non riesce a fidarsi di Vincent nemmeno dopo che questi l’ha salvata, nemmeno quando rivela i primi veri, sinceri ricordi.
Vincent, invece, quando ci siamo quasi abituati al suo “distacco” con cui è tornato nella vita della sua amata e dei suoi amici, ecco che non riesce ad ignorare la spinta che lo porta verso Catherine. Pur non ricordandola ancora, in cuor suo sente che di lei deve fidarsi, ed è cocente la delusione quando scopre di essere stato raggirato.

Ci vuole un momento di pericolo, l’ennesimo vissuto insieme, perché la porta della memoria si schiuda lentamente, riportando Vincent su quella scala antincendio. E non fa niente che la finestra sia per ora chiusa, non conta che Cat non si accorga ancora che quel ragazzo, pur non ricordando, non vede l’ora di tornare a essere se stesso. Tutto era nato sui gradini di quella scala antincendio, tutto potrà riprendere da lì.

Il Vincent che incontriamo nel secondo episodio, infatti, è meravigliosamente dilaniato tra l’essere quella feroce macchina da guerra che lo hanno reso, e l’esserlo per amore di Catherine. Portare avanti velocemente e con successo le missioni affidategli altro non sembra che il modo più rapido per tornare da Cat, dedicandosi totalmente al recupero dei ricordi condivisi. Ma non sempre i piani vanno come li avevamo pensati, ed ecco che Vincent si ritrova in un letto d’ospedale, stravolto dai frammenti di memoria che affiorano incontrollati. A quel punto, inondato da ricordi che non sa nemmeno come e dove collocare, lo scopriamo deciso più che mai ad agire per motivi trovano la loro ragione nel suo cuore, e non nelle missioni che deve compiere. Salvare il nipote, l’unico brandello di famiglia che gli resta, rassicurare Catherine, che sembra essere l’unico legame con l’uomo che era, questo è quanto Vincent vive in questo tuffo nell’inconscio di una memoria nascosta. Ed è meravigliosa la fine dell’episodio, quando, con l’azione ormai rallentata, seguiamo lui e Cat passeggiare insieme, sentendoli parlare del passato che non si può cambiare, del presente che li ha portati mano nelle mano, e del futuro che sperano di affrontare insieme.

Il futuro, già. Chissà cosa avrà in serbo per loro il domani; chissà se questo essersi ritrovati nei momenti del passato, darà loro la forza di tornare quelli che erano, di ripartire da dove erano stati interrotti o se, piuttosto, il passato resterà alle spalle, prospettando per loro un viaggio affascinante verso un futuro nuovo, da attraversare insieme, mano nella mano.

Federica Frasca


21 COMMENTI

  1. grande recensione e mi piace cogliere nuove inquadrature della storia partendo dalla tua lettura degli episodi, brava, complimenti

  2. Brava Federica!!! Già, chissà cosa gli riserverà il futuro…io lo so già, ma me la sto riguardando anche qui in Italia.
    Solo BatB riesce a tenermi incollata allo schermo, facendomi riprovare tutte le stesse emozioni che ho provato la prima volta che ho visto la Season 2 ♡♥♡♥

  3. Ottimo commento Federica come sempre!!! molto coraggiosa Cat andare nella casa sull’acqua e mentire a Vincent sapendo che lui potrebbe scoprire tutto in un secondo…..e che faccia da cucciolo che ha in quel momento….. è sinceramente dilaniato per quello che ha fatto a Cat…..e anche fuori dalla finestra…..lasciato lì da solo con i suoi primi ricordi.

  4. Federica ormai non ho piu` parole! A costo di sembrare ripetitiva, quando mi trovo davanti a una tua recensione tutto quello che mi viene da dire é: meravigliosa!
    Ritrovo sempre nelle tue parole il sentimento e l`emozione provata in quel momento. Grazie!

  5. Riuscire a rivivere la puntata attraverso le tue parole è incredibile. Un’emozione unica quanto unico è BATB. Grazie mille Federica, di nuovo!

  6. Cara Federica Sei unica nel descrivere e catturare ogni piccolo e grande momento dei nostri VinCat … questi primi episodi sono l’inizio della loro storia…che sta’ cambiando…e sara’ per noi Beasties il momento della sofferenza.. questo amore che cambiando… ci fara’ vivere tante emozioni .. SORPRESA – VIOLENZA- SOFFERENZA -DOLORE -ODIO – FIDUCIA -SINCERITA’ E FORZA … tutto questo è #BATB

  7. Bravissima Federica!! Questa recensione mi ha fatto rivivere le emozioni provate ieri sera vedendo i due episodi.
    Amo BATB, amo i personaggi e amo gli attori.
    Grazie!!

  8. Federica, non vedevo l’ora di leggere la tua recensione, così come non vedevo l’ora di vedere queste nuove puntate di #BATB, come al solito hai centrato in pieno il senso e la “dinamica” degli episodi, grazie

  9. Federica bellissima recensione, un’emozione unica leggerti.. il miglior modo per rivivere tutte le meravigliose emozioni che questa serie sa darci!

  10. Anche questa settimana questo commento agli episodi andati in onda venerdì scorso, è così “dentro” gli accadimenti ed i sentimenti che leggerlo è un po’ fare il punto della situazione, sapare a che punto si è della storia prima di andare avanti con i prossimi episodi. A questo punto dico: non vedo l’ora che venga giovedì per vedere altre due puntate della serie, ma poi non vedo l’ora di leggere il vostro commento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here