Fiumicino, sindacati taxi: istituzioni genuflesse davanti ad abusivismo e lobby NCC


Roma, 21 luglio 2014 – Fiumicino, sindacati taxi: istituzioni genuflesse davanti ad abusivismo e lobby NCC. Così Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Mit, Ati, Anar – autonoleggiatori romani e Anaf – autonoleggiatori Fiumicino in una nota, che qui riportiamo integralmente: “Mentre degrado ed abusivismo dilagano incontrastati in tutta la città e l’incompetente assessore Improta dichiara di non voler applicare le norme in vigore per contrastarli, anche presso l’aeroporto di le istituzioni si arrendono al malaffare di coloro che usano illegalmente autorizzazioni di noleggio con conducente“.

Un gioco dell’oca – “Come in uno straordinario gioco dell’oca” – continua il comunicato – dopo aver annunciato in pompa magna l’istituzione presso lo scalo aeroportuale di specifiche zone a traffico limitato per contrastare l’abusivismo, Marino, Montino e Turrà innestano la retromarcia davanti alle minacce fatte dalla potente lobby degli autonoleggiatori, refrattaria ad ogni forma di controllo, sospendendo la recente ordinanza aeroportuale. Attendiamo fiduciosi l’ennesima aggressione tra noleggiatori a colpi di ascia, il prossimo sequestro di qualche ignaro turista, le consuete minacce agli operatori del taxi service – conclude la nota – per avere un qualche nuovo sussulto di dignità da parte delle istituzioni competenti“.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here