Nuovo stadio Roma, Zaratti: “Si deve fare, curioso che si debba costruire intero quartiere”


Roma, 25 luglio 2014 – “Lo stadio va realizzato, ma è bizzarro che per farlo si debba costruire un intero quartiere“. A dirlo è l’Onorevole Filiberto Zaratti, membro della Commissione Ambiente alla Camera, nel corso di un suo intervento ai microfoni di Radio Roma Capitale. “E’ stata presentata un’interrogazione Parlamentare sulla vicenda del progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle perché questo progetto non ha ricevuto alcun tipo di approfondimento da parte delle autorità preposte, tra cui anche il Governo centrale. Sono convinto che per le società di calcio, come la Roma e la Lazio, sia un elemento indispensabile dotarsi di un proprio stadio. Tuttavia credo che sia abbastanza bizzarro il fatto che in una città come Roma, per realizzare uno stadio, si debba costruire un quartiere tutto intorno“.

E continua: “E’ curioso che piuttosto che inserire uno stadio all’interno del tessuto urbano, come peraltro avviene in tutto il resto d’Europa, si preferisca dare la possibilità alla società di costruire un intero quartiere, intaccando, con nuovo cemento, una delle zone ancora intatte della nostra città, dove il piano regolatore prevede, tra l’altro, vincoli di inedificabilità. E’ importante analizzare anche un alto elemento, la Roma non sarebbe direttamente la proprietaria dello Stadio, per questo motivo, la legge nazionale non è assolutamente conciliabile con questa operazione. Inoltre, questa stessa legge, prevede che le procedure semplificate e accelerate siano applicate esclusivamente per la realizzazione dell’impianto stesso, non alle strutture collaterali“. Ma è favorevole all’impianto: “Detto questo io non sono contrario alla realizzazione dello stadio, penso che sia utile che le squadre della nostra città abbiano stadi di proprietà“.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here