Con Valeria Golino il via al Laurentino della rassegna Aquila sotto le stelle


Roma, 11 luglio 2014 – Sarà l’attrice Valeria Golino ad aprire la serata inaugurale della rassegna cinematografica Aquila sotto le stelle, che si terrà dal 17 luglio al 5 settembre presso l’arena del Centro Culturale Elsa Morante al Laurentino. Circa 50 i film in programmazione, con la prima proiezione che riguarderà la pellicola di Marco Simon Puccioni ‘Come il Vento’, film con cui Valeria Golino ha ottenuto la nomination al Nastro d’Argento 2014 come miglior attrice protagonista, e con cui lo stesso Puccioni, presente con Golino alla serata inaugurale della rassegna, ha ottenuto la nomination al Nastro d’Argento per la miglior sceneggiatura.

“Ricchissimo il calendario di film in programmazione ogni sera a partire dalle ore 21 nell’arena del Centro del Laurentino – si legge nel comunicato – la rassegna, che si propone di sposare il cinema popolare con quello di ricerca, offre una proposta filmica a larghissimo spettro, che va dalla commedia al film d’autore, dal documentario al cartoon, dal cinema indipendente al cult-movie, con ampio spazio dedicato al cinema italiano. Dopo la serata inaugurale a ingresso gratuito, il prezzo del biglietto avrà un costo di 5 euro per la normale programmazione e di 7 euro per le anteprime di pellicole di futura uscita sul territorio nazionale. Gli studenti, gli under 25 e gli over 65 potranno acquistare un biglietto ridotto a 4 euro. L’ingresso è gratuito per i disabili e i loro accompagnatori. L’abbonamento ha un costo di 30 euro ed è valido per 10 ingressi”.

“Con l’organizzazione di questa rassegna cinematografica abbiamo voluto dare al nostro territorio una straordinaria occasione culturale e di aggregazione sociale, garantendo per la prima volta l’apertura in agosto del Centro culturale Elsa Morante – dice Andrea Santoro, Presidente del Municipio IX Eur – L’intento è quello di restituire ai cittadini del Municipio un’idea di comunità, ricca di singole identità ma bisognosa di luoghi in cui incontrarsi e di offerta culturale che solo una ‘Arena estivà può dare. Tutto con un’attenzione particolare alle fasce più deboli e ai più giovani per i quali sono stati stabilite agevolazioni tariffarie”.

“Riattivare la cultura in periferia significa rilanciare in primo luogo i nostri centri culturali, come l’Elsa Morante – afferma l’assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale Paolo Masini  importanti presìdi di partecipazione e di attenzione al territorio, che sono oggi al centro del percorso di riqualificazione che stiamo mettendo in campo nei nostri quartieri anche attraverso l’arte, il cinema e la cultura. Con questa rassegna accendiamo i riflettori sull’estate romana delle nostre periferie, per illuminare la ‘grande bellezza’ di quella Roma lontana, solo geograficamente, dal centro storico”.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here